• Laurea: Triennale
  • Classe: L-22
  • Durata: 3 anni
  • CFU: 180

Il corso di laurea in Scienze delle Attività Motorie e Sportive è strutturato in modalità E-learning e fornisce allo studente gli strumenti concettuali e operativi che lo renderanno un futuro professionista delle Scienze Motorie e Sportive. Il corso di laurea triennale è ad accesso libero, non è infatti previsto un numero chiuso di iscrizioni.

L’organizzazione dell’offerta formativa prevede l’acquisizione di conoscenze di carattere biomedico, psico-socio-pedagogico, economico-manageriale, legale e storico-culturale che, assieme a conoscenze caratterizzanti le scienze dello sport e delle attività motorie, forniranno allo studente le competenze necessarie a progettare e realizzare una serie di interventi per la promozione dell’attività fisica orientata al recupero delle capacità motorie, al miglioramento della prestazione sportiva e allo sviluppo di iniziative e progetti di carattere educativo e ludico-ricreativo.

Il corso è organizzato in modo da poter optare per due curricula uno più legato agli aspetti di educazione, rieducazione e potenziamento motorio (curriculum base) e l’altro più incentrato invece sulle competenze utili alla gestione e la conduzione tecnico-amministrativa e manageriale di strutture sportive (curriculum sport and football management). Quest’ultimo curriculum focalizza in particolare l’acquisizione di competenze utili alla direzione tecnico-operativa ed economico-gestionale di strutture ed organizzazioni sportive più o meno ampie e complesse.

In entrambi i curricula la distribuzione degli insegnamenti delle diverse aree disciplinari è pensata per favorire un accesso graduale ai contenuti più tecnici e professionalizzanti che permetta allo studente di inserirsi con efficacia nel percorso formativo e, parallelamente, intervenga nella prevenzione dell’abbandono.
Il percorso formativo è integrato da attività di tirocinio in strutture specializzate nei vari settori che sono appannaggio del laureato in Scienze Motorie, quali fitness e wellness, preparazione atletica, attività motorie preventive ed adattate e aspetti gestionali-manageriali. Inoltre, il corso di laurea fornisce agli studenti la possibilità di svolgere dei periodi formativi all’estero tramite il programma europeo ERASMUS+.

Il piano di studi di entrambi i curricula permette l’acquisizione di 24 CFU in materie antropo-psico-pedagogiche e nelle metodologie e tecnologie didattiche, per la preparazione all’insegnamento.
Al termine del percorso formativo ciascuno studente, del primo e del secondo curriculum, può accedere a nuove esperienze lavorative, proseguire all’interno del proprio percorso lavorativo con un bagaglio culturale e metodologico più appropriato, o può proseguire nella sua formazione con l’accesso ai master di primo livello o alla laurea magistrale erogata all’interno dello stesso Ateneo.

Piano di studi base

 
SSD Sigla Esame CFU
1° Anno di Corso
M-PSI/01 A psicologico, pedagogico e sociologico Psicologia generale e dell’attività fisica 6
M-EDF/01 A discipline motorie e sportive Teoria e metodologia del movimento umano 12
BIO/10 A biomedico Biochinica 6
BIO/13 A biomedico Fondamenti di biologia 6
M-EDF/02 B discipline motorie e sportive Didattica degli sport individuali e di squadra 12
M-EDF/01 B discipline motorie e sportive Didattica dell’attività motoria nell’età evolutiva e negli anziani 6
FIS/07 A biomedico Fenomeni fisici in ambito preventivo, diagnostico e curativo 9
art.10, comma 5, lettera d Lingua inglese 3
2° Anno di Corso
MED/33 B medico clinico Biomeccanica 6
M-EDF/02 B discipline motorie e sportive Teoria e metodologia dell’allenamento 6
MED/34 C Attività formative affini o integrative Medicina fisica e riabilitativa 9
MED/33 B medico clinico Malattie dell’apparato locomotore 9
BIO/16 B biologico Anatomia umana 12
A scelta Esame a scelta 6
art.10, comma 5, lettera d Tirocini 12
3° Anno di Corso
BIO/09 C Attività formative affini o integrative Fisiologia 9
M-PSI/04 A psicologico, pedagogico e sociologico Psicologia del ciclo di vita 6
M-PSI/02 B psicologico, pedagogico e sociologico Psicobiologia e psicologia fisiologica 6
IUS/09 A giuridico, economico e statistico Diritto pubblico 6
IUS/01 B storico, giurico-economico Diritto privato e dello sport 6
A scelta Esame a scelta 6
art.10, comma 5, lettera d Seminario doping 1
art.10, comma 5, lettera d Tirocini 13
Prova finale 7
A scelta dello studente 12
M-PSI/05 Psicologia della salute 6
M-EDF/01 Metodi di valutazione motoria ed attitudinale allo sport 6
M-EDF/02 Teoria e didattica degli sport natatori 6
M-EDF/01-2 Ciclo di workshop pratici 6
M-EDF/02 Teoria, tecnica e didattica del gioco del calcio 6
SECS-P/07 Economia delle imprese sportive 6
SPS/07 Sociologia dello sport e della salute 6
M-PED/03 Pedagogia del gioco e dello sport 6

Curriculum sport and football management

 
SSD Sigla Esame CFU
1° Anno di Corso
M-PSI/01 A psicologico, pedagogico e sociologico Psicologia generale e dell’attività fisica 6
M-EDF/01 A discipline motorie e sportive Teoria e metodologia del movimento umano 12
BIO/10 A biomedico Biochinica 6
BIO/13 A biomedico Fondamenti di biologia 6
M-EDF/02 B discipline motorie e sportive Didattica degli sport individuali e di squadra 12
M-EDF/01 B discipline motorie e sportive Didattica dell’attività motoria nell’età evolutiva e negli anziani 6
FIS/07 A biomedico Fenomeni fisici in ambito preventivo, diagnostico e curativo 9
art.10, comma 5, lettera d Lingua inglese 3
2° Anno di Corso
MED/33 B medico clinico Biomeccanica 6
M-EDF/02 B discipline motorie e sportive Teoria, tecnica e didattica del gioco del calcio 6
M-STO/04 C attività formative affini o integrative Storia dello sport e del giornalismo sportivo 9
MED/33 B medico clinico Malattie apparato locomotore 9
BIO/16 B biologico Anatomia umana 12
a scelta Esame a scelta 6
art.10, comma 5, lettera d Tirocini 12
3° Anno di Corso
SECS-P/07 A giuridico, economico e statistico Economia delle imprese sportive 6
SPS/07 A psicologico, pedagogico e sociologico Sociologia dello sport e della salute 6
M-PSI/05 B psicologico, pedagogico e sociologico Psicologia della salute 6
SECS-P/08 C attività formative affini o integrative Gestione e marketing delle imprese sportive 9
IUS/01 B storico, giuridico-economico Diritto privato e dello sport 6
a scelta Esame a scelta 6
art.10, comma 5, lettera d Seminario doping 1
art.10, comma 5, lettera d Tirocini 13
Prova finale 7
A scelta dello studente 12
M-EDF/02 Teoria e didattica degli sport natatori 6
M-PSI/02 Psicobiologia e psicologia fisiologica 6
M-PSI/04 Psicologia del ciclo di vita 6
M-EDF/02 Teoria e metodologia dell’allenamento 6
IUS/09 Diritto pubblico 6
M-EDF/01-2 Ciclo di workshop pratici 6
M-PED/03 Pedagogia del gioco e dello sport 6

Obiettivi formativi

Obiettivi formativi 

Gli obiettivi formativi specifici del Corso di Laurea in Scienze delle attività motorie e sportive sono principalmente quelli tesi a formare professionisti dotati di una solida preparazione di base nell’area medico-educativa finalizzata allo sviluppo del benessere psicofisico delle persone e sul fronte dei fondamenti teorico-pratici necessari all’esercizio dell’educazione motoria e sportiva.

Il corso mira altresì a far acquisire ai suoi iscritti competenze di carattere educativo-psicologico, ludico e sportivo più efficaci ai fini:
– ricreativi;
– pedagogici;
– culturali;
– di socializzazione e prevenzione;
– di mantenimento e sviluppo della migliore efficienza fisica nelle diverse classi di età e nelle diverse condizioni fisiche;
– di comunicazione e gestione del rapporto professionale con le persone;
– di organizzazione, programmazione strategica e amministrazione di strutture sportive più o meno ampie e complesse;
– di interazione e collaborazione con i media sportivi e con i differenti stakeholders del mondo dello sport, sia su vasta scala, sia a livello di locale bacino territoriale
– di collaborazione con le diverse figure professionali che si interessano in modo olistico della persona;
– del lavoro di gruppo ed in autonomia nei diversi contesti d’intervento.
In particolare, il laureato in Scienze Motorie dovrà saper condurre, nell’ambito di contesti collegiali, attività motorie per l’età evolutiva, adulta e anziana, con finalità educative, riabilitative, preventive, compensative ed adattative. Il corso intende inoltre fornire aspetti tecnici, didattici e metodologici per conservare e promuovere la salute, anche in chiave di prevenzione della malattia, e possedere specifiche esperienze nel campo della pratica motoria e sportiva, acquisite in attività formative professionalizzanti.

In ambito biomedico invece il corso prevede la conoscenza e il funzionamento:
– biologico dei processi cellulari di base degli organismi viventi;
– strutturale del corpo umano, con le sue principali applicazioni di carattere morfologico e morfo-funzionale;
– della fisica e della fisiologia, anche finalizzati alla identificazione e alla comprensione dei fenomeni biomeccanici;
– delle cause delle malattie nell’uomo, in relazione allo svolgimento delle attività motorie e sportive;
– dell’alimentazione umana e della farmacologia, con particolare riguardo all’assunzione di sostanze che possano nuocere alla salute;
– dei meccanismi con cui l’attività motoria contribuisce alla prevenzione delle principali malattie cronico-degenerative;
– di base di primo soccorso.

Inoltre Il corso di laurea prevede l’acquisizione di competenze socio-psico-pedagogiche quali:
– conoscenze fondamentali di pedagogia, psicologia e didattica nell’età evolutiva;
– processi di base dei comportamenti individuali e di gruppo;
– saper interpretare criticamente le valenze educative delle attività motorie e sportive;
– nozioni di didattica generale per essere in grado di eseguire programmi di insegnamento motorio-sportivo; – conoscere criticamente la società multietnica;
– osservare e riconoscere le modalità di relazione con le persone nell’ambito delle attività motorie e sportive. Infine a livello giuridico-economico e organizzativo-gestionale, il corso prevede l’acquisizione di:
– nozioni fondamentali di diritto pubblico, privato e dello sport;
– aspetti giuridici delle professioni legate alle attività motorie e sportive;
– principali norme legislative che regolano l’organizzazione di attività motorie e sportive;
– norme deontologiche connesse alla responsabilità professionale;
– elementi base di economia aziendale, marketing e strategia d’azienda, in ambito sportivo;
– nozioni di storia dello sport e del giornalismo sportivo.

Il corso è organizzato in modo da poter attivare due curricula di studio: uno più legato agli aspetti di educazione, rieducazione e potenziamento motorio e l’altro più incentrato invece sulle competenze utili alla gestione e la conduzione tecnico-amministrativa e manageriale di strutture sportive.
L’ordinamento è organizzato in tre anni: oltre alla parte teorica erogata in via telematica (in forma di didattica erogativa ed interattiva), il corso prevede esercitazioni pratiche strutturate in aula virtuale, cicli di workshop e seminari ed in ed attività di tirocinio formativo da svolgersi in idonee strutture che operano nell’ambito delle scienze motorie (in allegato centri convenzionati). Inoltre è previsto nel piano di studi anche l’approfondimento della lingua inglese per l’autoaggiornamento e lo sviluppo di skills comunicativi.

La verifica dell’acquisizione delle competenze richieste avverrà attraverso prove di valutazione finali e in itinere, proposte in forma scritta e/o orale e attraverso la realizzazione di una tesi su un tema attinente al curriculum degli studi. Gli insegnamenti si concludono con una prova di valutazione che deve comunque essere espressa mediante una votazione in trentesimi. Ciò potrà valere anche per le altre forme didattiche integrative per le quali potrà essere altresì prevista l’idoneità.

Sbocchi occupazioniali

Sbocchi occupazionali 

– Uffici esteri di grandi imprese non italiane;
– Grandi imprese e PMI italiane;
– Enti pubblici in Italia e all’estero;
– Associazioni e cooperative culturali;
Uffici organizzativi e di pubbliche relazioni nelle attività che richiedono competenze linguistiche.

Modalità di ammissione

Modalità di ammissione

L’accesso al Corso di Studio non è a numero programmato. Per essere ammessi ad un corso di laurea triennale è necessario essere in possesso di un diploma di scuola secondaria superiore o di altro titolo di studio conseguito all’estero, riconosciuto idoneo.

Metodologia di studio

Metodologia di studio

Ogni insegnamento prevede numerose tipologie di L.O. (learningobject) fruibili online e offline, predeterminati dai CFU dell’insegnamento. Per ogni CFU sono previste 8 lezioni. Ogni lezione è costituita da 4 sessioni, ognuna delle quali presuppone una quantità di studio medio dello studente di mezz’ora. Vengono rispettati i vincoli minimi ministeriali di almeno 6 ore di didattica tra erogativa e interattiva, di cui almeno 1 ora di didattica erogativa e almeno 1 ora di didattica interattiva. La scelta della suddivisione tra didattica erogativa e interattiva è lasciata al docente, che così può utilizzare gli strumenti a disposizione nella maniera più adatta possibile a seconda dell’insegnamento.

Il VLE di eCampus (Virtual Learning Environment) supporta L.O. costituiti da:
– presentazioni multimediali (slides con commenti audio);
– videolezioni;
– filmati;
– test di valutazione (con domande aperte o chiuse);
– test di autovalutazione (in formato quiz);
– testi/dispense;
– attività interattive come forum, Wiki eCampus, C-MAP TOOLS. Tutti i contenuti prevedono un processo di certificazione per step sequenziali.

Sul sito di Ateneo, entro l’inizio di ogni anno accademico, all’interno della sezione Didattica e nelle Schede corso dei singoli insegnamenti, saranno disponibili l’elenco completo degli insegnamenti previsti dal piano dell’offerta formativa, l’articolazione didattica per CFU e la relativa distribuzione in termini di ore e tipologia attività formative previste (con le indicazioni per la Didattica Erogativa, Didattica Interattiva e Autoapprendimento), la metodologia di valutazione adottata, e la suddivisione in unità didattiche o moduli.

Modalità di svolgimento della prova finale

Modalità di svolgimento della prova finale

Dopo aver superato tutte le verifiche delle attività formative incluse nel piano di studio, aver acquisito i crediti necessari e aver provveduto alla redazione di un elaborato di laurea sotto la guida di un docente relatore interno alla Facoltà secondo i criteri di lavoro indicati nel regolamento didattico di CdS, lo studente è ammesso alla seduta di laurea. Un ulteriore apposito regolamento interno definisce i termini e le modalità per l’attribuzione dell’elaborato, i criteri di individuazione del relatore e le linee guida per la preparazione dell’elaborato e per la sua valutazione in sede di esame di Laurea.

In seduta di Laurea, l’elaborato viene sottoposto per la valutazione ad una commissione di almeno 5 docenti che ne attribuisce un giudizio finale collegiale espresso in centodecimi a partire dai giudizi analitici espressi dal relatore. Qualora la media delle votazioni ottenute dal candidato nel curriculum di studi lo permetta, e nel caso in cui l’elaborato abbia ottenuto il punteggio massimo, la commissione può conferire la lode. Per il conseguimento della Laurea è prevista a questo punto la sola proclamazione, che si svolge con una breve cerimonia pubblica.