was successfully added to your cart.

Carrello

  • Laurea: Triennale
  • Classe: L-13
  • Durata: 3 anni
  • CFU: 180

L’obiettivo formativo del Corso di Studio è quello di fornire ai laureati triennali conoscenze di base, metodologiche e tecnologiche nei diversi settori delle scienze biologiche con un approccio multidisciplinare. In particolare, le conoscenze e le capacità che vengono acquisite riguardano le basi delle scienze della vita e del funzionamento dei sistemi biologici e le procedure di analisi biologica, anche strumentale per attività di monitoraggio e controllo in diversi ambiti. Inoltre, le competenze più strettamente biologiche vengono integrate con l’apprendimento di discipline di base di tipo matematico-statistico, fisico e chimico-biochimico essenziali per la comprensione dei fenomeni biologici. Per quanto riguarda gli ambiti più applicativi, il corso si caratterizza per insegnamenti legati all’area fisiologica, biomolecolare, biotecnologica e delle scienze dell’alimentazione.
Tali obiettivi vengono realizzati con l’attivazione di insegnamenti di area biologica, matematico-fisico-chimica, biochimica, biomolecolare e delle scienze ambientali ed alimentari.

L’ordinamento è organizzato in tre anni: oltre alla parte teorica erogata in via telematica (in forma di didattica erogativa ed interattiva), il corso prevede esercitazioni pratiche strutturate in attività di laboratorio presenziali, esercitazioni di didattica interattiva ed in aule virtuali e un tirocinio formativo da svolgersi in idonee strutture che operano nell’ambito delle scienze biologiche, quali laboratori e aziende del settore bio-sanitario, biotecnologico ambientale ed alimentare.

Piano di studi 

 

 

SSD Sigla

 

 

Esame

 

 

CFU

 

 

lab

1° Anno di Corso
BIO/13 C Attività formative affini o integrative Biologia generale 9
 

MAT/05

 

A

discipline matematiche, fisiche e informatiche  

Matematica e statistica

 

9

 

2

 

FIS/07

 

A

discipline matematiche, fisiche e informatiche  

Fisica applicata

 

6

CHIM/03- CHIM/06 A discipline chimiche Chimica generale e organica 12 4
BIO/10 B discipline biomolecolari Biochimica 9 2
BIO/16 B discipline fisiologiche e biomediche Anatomia umana 9
BIO/09 A discipline biologiche Fisiologia 6
2° Anno di Corso
art.10, comma 5, lettera d informatica 2
BIO/11 B discipline biomolecolari Biologia molecolare 9 4
BIO/14 B discipline fisiologiche e biomediche Farmacologia 9
MED/03 C Attività formative affini o integrative Genetica medica

 

9
BIO/12 B discipline fisiologiche e biomediche Biochimica clinica

 

6
BIO/05 A discipline biologiche Zoologia 9 2
art.10, comma 5, lettera d tirocini 12
A scelta Esame a scelta 6
3° Anno di Corso
art.10, comma 5, lettera d lingua inglese 5
CHIM/10  

C

 

Attività formative affini o integrative

Chimica degli alimenti 9
BIO/19 A discipline biologiche Microbiologia generale 9 2
BIO/06 B discipline botaniche, zoologiche, ecologiche Anatomia comparata e citologia 6 2
BIO/01 A discipline biologiche Botanica e biodiversità vegetale 9 2
BIO/07 B discipline botaniche, zoologiche, ecologiche Ecologia 9
A scelta Esame a scelta 6
Prova Finale 5
A scelta dello studente 12
MED/04 Immunologia 6
BIO/11 Bioinformatica 6
BIO/09 Neurofisiologia 6
BIO/10 Biochimica dei nutrienti 6
M-PSI/05 Psicologia della salute 6
BIO/07 Conservazione della natura e delle sue risorse 6

Obiettivi formativi

Obiettivi formativi 

Gli obiettivi formativi del Corso permettono al laureato l’acquisizione di conoscenze di base e competenze nel campo delle scienze biologiche, con particolare riguardo alle aree relative a:
– i meccanismi biologici e gli aspetti anatomo/fisiologici degli esseri viventi del mondo vegetale, animale e dell’uomo e degli aspetti ambientali ed ecologici che regolano gli ecosistemi e la biodiversità;
– le tecniche e le metodologie di analisi biologiche e strumentali (biomediche, biotecnologiche, biochimiche, alimentari e veterinarie) con applicazioni multidisciplinari in attività produttive e laboratori pubblici e privati;
– procedure di controllo e gestione in tutti gli ambiti che coinvolgono l’utilizzo di organismi viventi ed i loro costituenti e delle loro relazioni per la valutazione dell’impatto con l’ambiente;
– sviluppo di capacità e strumenti per la comunicazione e la gestione dell’informazione scientifica, per il lavoro in équipe multidisciplinari e per l’aggiornamento continuo delle proprie conoscenze.

Il corso è strutturato con insegnamenti di base che integrano le competenze più strettamente biologiche con discipline di ambito matematico-statistico, fisico e chimico-biochimico indispensabili per la comprensione dei fenomeni biologici. Inoltre, vengono forniti i fondamenti teorici e gli strumenti tecnico/operativi legati alla biologia dei microrganismi, delle specie vegetali, animali e dell’uomo a livello morfologico-anatomico e fisio/funzionale, agli aspetti genetici e alle interazioni negli ecosistemi. Per il potenziamento degli ambiti più applicativi, legati ai possibili sbocchi professionali, il corso si caratterizza anche per insegnamenti legati all’area più strettamente biomolecolare, biotecnologica e delle scienze dell’alimentazione.

L’ordinamento è organizzato in tre anni: oltre alla parte teorica erogata in via telematica (in forma di didattica erogativa ed interattiva), il corso prevede esercitazioni pratiche strutturate in attività di laboratorio presenziali (pari ad almeno 20 CFU) e un tirocinio formativo da svolgersi in idonee strutture che operano nell’ambito delle scienze biologiche, quali laboratori e aziende di ambito biochimico, biotecnologico ed alimentare. Inoltre è previsto nel piano di studi anche l’approfondimento della lingua inglese per l’autoaggiornamento e lo sviluppo di skills comunicative in ambito scientifico e l’acquisizione di conoscenze di tipo informatico.

La verifica dell’acquisizione delle competenze richieste avverrà attraverso prove di valutazione finali e in itinere, proposte in forma scritta e/o orale e attraverso la realizzazione di una tesi su un tema attinente al curriculum degli studi. Gli insegnamenti si concludono con una prova di valutazione che deve comunque essere espressa mediante una votazione in trentesimi. Ciò potrà valere anche per le altre forme didattiche integrative e ai laboratori per le quali potrà essere altresì prevista l’idoneità.

Sbocchi occupazioniali

Sbocchi occupazionali 

Il laureato potrà accedere alla professione di Specialista in Scienze e Tecniche Psicologiche.
Potrà inoltre accedere alla Laurea Magistrale in Psicologia ed eventualmente, in seguito al diploma di laurea Magistrale alla formazione post laurea.

Il Corso di Laurea consente l’acquisizione di alcune competenze professionali utili per una circoscritta operatività come suggerito dall’Ordine degli Psicologi, sotto la direzione di uno psicologo Senior nei seguenti contesti: istituzioni, aziende e organizzazioni sociali pubbliche e private, scuole di ogni ordine e grado.

Modalità di ammissione

Modalità di ammissione

L’accesso al Corso di Studio non è a numero programmato. Per essere ammessi ad un corso di laurea triennale è necessario essere in possesso di un diploma di scuola secondaria superiore o di altro titolo di studio conseguito all’estero, riconosciuto idoneo.

Metodologia di studio

Metodologia di studio

Ogni insegnamento prevede numerose tipologie di L.O. (learningobject) fruibili online e offline, predeterminati dai CFU dell’insegnamento. Per ogni CFU sono previste 8 lezioni.
Ogni lezione è costituita da 4 sessioni, ognuna delle quali presuppone una quantità di studio medio dello studente di mezz’ora. Vengono rispettati i vincoli minimi ministeriali di almeno 6 ore di didattica tra erogativa e interattiva, di cui almeno 1 ora di didattica erogativa e almeno 1 ora di didattica interattiva.

La scelta della suddivisione tra didattica erogativa e interattiva è lasciata al docente, che così può utilizzare gli strumenti a disposizione nella maniera più adatta possibile a seconda dell’insegnamento.

Il VLE di eCampus (Virtual Learning Environment) supporta L.O. costituiti da:
– presentazioni multimediali (slides con commenti audio);
– videolezioni;
– filmati;
– test di valutazione (con domande aperte o chiuse);
– test di autovalutazione (in formato quiz);
– testi/dispense;
– attività interattive come forum, Wiki eCampus, C-MAP TOOLS.

Tutti i contenuti prevedono un processo di certificazione per step sequenziali.
Sul sito di Ateneo, entro l’inizio dell’a.a. 2018/2019 all’interno della sezione Didattica e nelle Schede corso dei singoli insegnamenti, saranno disponibili l’elenco completo degli insegnamenti previsti dal piano dell’offerta formativa, l’articolazione didattica per CFU e la relativa distribuzione in termini di ore e tipologia attività formative previste (con le indicazioni per la Didattica Erogativa, Didattica Interattiva e Autoapprendimento), la metodologia di valutazione adottata, e la suddivisione in unità didattiche o moduli.

Modalità di svolgimento della prova finale

Modalità di svolgimento della prova finale

Dopo aver superato tutte le verifiche delle attività formative incluse nel piano di studio, aver acquisito i crediti necessari e aver provveduto alla redazione di un elaborato di tesi sotto la guida di un docente relatore interno alla Facoltà, lo studente è ammesso alla seduta di laurea.

Un apposito regolamento della Facoltà definisce i termini e le modalità per l’attribuzione della tesi, i criteri di individuazione del relatore e le linee guida per la preparazione degli elaborati di tesi e per la loro valutazione in sede di esame di Laurea. In seduta di Laurea, l’elaborato di tesi viene sottoposto per la valutazione ad una commissione di almeno 5 docenti che ne attribuisce un giudizio finale collegiale (espresso in centodecimi) a partire dai giudizi analitici espressi dal relatore. Qualora la media delle votazioni ottenute dal candidato nel curriculum di studi lo permetta e nel caso in cui l’elaborato abbia ottenuto il punteggio massimo, la commissione può conferire la lode. Per il conseguimento della laurea è prevista a questo punto la sola proclamazione, che si svolge con una breve cerimonia pubblica.