• A.A.: 2018/2019
  • Tipologia: Master universitario di I livello
  • CFU: 60
  • Durata: 1500 ore
  • Punteggio: 3 punti in graduatoria per il pre-ruolo e 1 punto per mobilità/trasferimenti purché coerente con gli insegnamenti previsti dalla graduatoria

Ruolo del dirigente nelle istituzioni scolastiche.

Contenuti

Ssd Materia Cfu
IUS/09 La legislazione scolastica 12
SECS-P/10 Il ruolo del dirigente scolastico tra responsabilità, management e leadership 15
IUS/09 Normativa di riferimento del D.S. 6
SESC-S/05 La valutazione del sistema scolastico – La sicurezza nelle scuole 12
INF/01 La scuola, innovazione e progettualità 9
Prova finale 6

Finalità

Finalità

Il master di II livello sul “Ruolo del dirigente nelle istituzioni scolastiche” vuole essere un momento di riflessione sui nuovi scenari che la scuola italiana si trova ad affrontare dopo l’entrata in vigore della riforma “La Buona Scuola” (L. 13 luglio 2015, n. 107).
Il coordinamento scientifico del master è affidato a Francesco de Sanctis, professionista nella Direzione Generale del Ministero dell’Istruzione con incarichi regionali e nazionali, oggi docente di Principi, legislazione e management scolastico all’Università eCampus.

Il corso affronta una serie di temi – autonomia, sicurezza, responsabilità, valutazione, leadership, rapporti istituzionali, innovazione, per citarne alcuni – con la doppia finalità di garantire un percorso di formazione completo a chi intende diventare Dirigente Scolastico e di consentire a chi già riveste questo incarico di approfondire gli aspetti ricorrenti della professione.

Destinatari

Destinatari

Il Master è rivolto ai dirigenti scolastici e agli aspiranti dirigenti scolastici che intendano approfondire le principali tematiche legate al ruolo e alla professione.

Ricorda

Ricorda

Puoi usufruire del bonus da 500 euro de “La Buona Scuola” per finanziare il tuo Master nel settore formazione all’Università eCampus.

Titoli per l’ammissione

Titoli per l’ammissione

Laurea triennale, magistrale o specialistica conseguita secondo l’ordinamento antecedente o successivo al D. M. 509/99. La partecipazione al Master è incompatibile con l’iscrizione ad altri master, corsi di laurea, dottorati e scuole di specializzazione.