was successfully added to your cart.

Carrello

  • Laurea: Magistrale Biennale
  • Classe: LM-67
  • Durata: 2 anni
  • CFU: 120

L’obiettivo formativo del Corso di Studio è quello di fornire ai laureati magistrali conoscenze, competenze e capacità specialistiche nel campo delle attività motorie preventive ed adattate, con particolare riguardo alla promozione della salute e al mantenimento del benessere psicofisico.

In particolare, il Corso propone l’acquisizione di competenze teoriche, metodologiche e tecnico pratiche nell’ambito della progettazione e l’attuazione dell’attività motoria per il mantenimento della migliore efficienza fisica lungo l’arco dell’intera vita in soggetti non patologici ed anche in popolazioni con patologie acute e croniche e disabilità. Inoltre, durante il percorso di Laurea Magistrale verranno acquisite conoscenze e competenze riguardo alle principali tecniche e metodologie per le valutazioni antropometriche e dei deficit motori e l’implementazione di interventi mirati al recupero funzionale e alla rieducazione motoria. È inoltre prevista l’acquisizione di strumenti psico-pedagogici finalizzati alla comprensione e promozione del benessere psicologico, delle spinte motivazionali e della qualità dell’interazione con soggetti singoli e gruppi.

Tali obiettivi vengono realizzati con l’attivazione di insegnamenti di area delle scienze dell’esercizio fisico, di area biomedica e di area psicopedagogica e sociologica. L’ordinamento è organizzato in due anni: oltre alla parte teorica erogata in via telematica (in forma di didattica erogativa ed interattiva), il corso prevede attività di laboratorio in presenza ed in aula virtuale, ed attività di tirocinio da svolgersi in idonee strutture che operano in ambito delle attività motorie preventive ed adattate e della rieducazione motoria.

Piano di studi 

SSD Sigla Ambito disciplinare Insegnamento TOT ON-LINE in

presenza

1° Anno di Corso
BIO/16 biomedico Valutazione antropometrica e della composizione corporea 6 4 2
 

MED/33

 

biomedico

 

Ergonomia

 

6

 

6

M-EDF/02 discipline motorie e sportive Fitness e wellness 9 6 3
M-PSI/05 psicologico pedagogico Psicologia sociale della salute e della qualità della vita 9 9
M-PED/03 Attività formative affini o integrative Pedagogia delle attività motorie adattate 6 6
art.10, comma 5, lettera d lingua inglese 3 3
A scelta Esame a scelta 6
art.10, comma 5, lettera d tirocini 12
2° Anno di Corso
BIO/10 biomedico Alimentazione per il benessere e l’attività fisica 6 6
M-PSI/06 Attività formative affini o integrative Teorie e tecniche nella gestione delle risorse umane (mutua

su LM51)

6 6
M-EDF/02 discipline motorie e sportive Metodi di valutazione delle attività motorie adattate 6 4 2
 

M-EDF/01

 

discipline motorie e sportive

 

Attività motoria preventiva, compensativa e rieducativa

 

9

 

6

 

3

SPS/08 sociologico Sociologia del benessere e degli stili di vita 6 6
A scelta Esame a scelta 6
art.10, comma 5, lettera d tirocini 10
Prova Finale 14
A s celta dello studente 12
M-PSI/01 Motivazione e benessere personale 6 6
BIO/14 Nutraceutici, integratori, functional foods 6 6
BIO/09 Fisiologia dei nutrienti 6 6
MED/34 Attività motoria per le malattie neurodegenerative 6 6

Obiettivi formativi

Obiettivi formativi

L’obiettivo formativo del Corso è quello di fare acquisire ai laureati magistrali conoscenze, competenze e capacità avanzate nel campo delle attività motorie dell’uomo, con particolare riguardo alle aree relative alla realizzazione del benessere psicofisico e della rieducazione motoria.

In particolare i laureati del corso potranno acquisire competenze teoriche, metodologiche e tecnico pratiche utili per:
La progettazione e l’attuazione dell’attività motoria per il mantenimento della migliore efficienza fisica e del benessere psicofisico con strumenti psicopedagogici e sociologici, lungo l’arco dell’intera vita, sia in soggetti normali che in popolazioni predisposte alla sedentarietà, o con scorretti stili di vita;
La progettazione e lo sviluppo di protocolli di attività motorie specifici in popolazioni particolari quali soggetti con disabilità motorie, o affetti da patologie acute e croniche che possono trarre beneficio dall’esercizio fisico;
La valutazione antropometrica e dei deficit motori e l’implementazione di interventi mirati al recupero funzionale post infortunio e alla rieducazione motoria in soggetti che praticano attività sportive o in un contesto clinico.

Tali obiettivi vengono realizzati con l’attivazione di un congruo numero di insegnamenti di area delle scienze motorie preventive ed adattate, di area biomedica e di area psicopedagogica e sociologica. L’ordinamento è organizzato in due anni: oltre alla parte teorica erogata in via telematica (in forma di didattica erogativa ed interattiva), il Corso prevede un elevato contenuto pratico strutturato in attività di tirocinio da svolgersi in idonee strutture che operano in ambito preventivo, post-riabilitativo e adattativo quali palestre, associazioni sportive, campi attrezzati, strutture sanitarie e residenze, aziende del settore convenzionate con l’Ateneo (in allegato i centri convenzionati).

La verifica dell’acquisizione di tali competenze avverrà attraverso prove di valutazione finali e in itinere, proposte in forma scritta e/o orale e attraverso la realizzazione di una tesi preferibilmente di tipo sperimentale su un tema attinente al curriculum degli studi. Gli insegnamenti si concludono con una prova di valutazione che deve comunque essere espressa mediante una votazione in trentesimi. Ciò potrà valere anche per le altre forme didattiche integrative per le quali potrà essere altresì prevista l’idoneità.

Sbocchi occupazioniali

Sbocchi occupazionali

Sulla base della sua preparazione e delle realtà già presenti ed operative sul territorio nazionale secondo quanto dedotto dal sondaggio di cui al Quadro A1, gli sbocchi professionali del laureato LM-67 possono essere:
centri fitness e wellness: in questo caso il laureato si occupa della progettazione, gestione e conduzione di programmi di attività motoria mirata al mantenimento o miglioramento dell’efficienza fisica in adulti ed anziani e ginnastica correttiva per le alterazioni del sistema muscolo-scheletrico;
centri di riabilitazione ortopedica, neurologiche, metaboliche e cardiovascolari: in equipe con medici dello sport, ortopedici, fisiatri e fisioterapisti, il laureato LM-67 si occupa degli aspetti di rieducazione motoria per il ritorno alle attività motorie o sportive;
società sportive e altre associazioni in cui si offre attività motoria per l’età evolutiva società sportive o altre realtà in cui si offre attività motoria per popolazioni speciali;
auto-imprenditorialità: il laureato LM-67 può altresì avviare una propria attività che offre attività motoria legata al fitness e wellness, alla rieducazione motoria e alla ginnastica posturale e correttiva per le alterazioni del sistema muscolo-scheletrico.

Modalità di ammissione

Modalità di ammissione

L’accesso al Corso di Studio non è a numero programmato. Per essere ammessi ad un corso di laurea magistrale occorre essere in possesso della laurea o del diploma universitario di durata triennale, ovvero di altro titolo di studio conseguito all’estero, riconosciuto idoneo.

I requisiti di accesso si considerano soddisfatti per i laureati provenienti dai Corsi di Studio appartenenti alla classe L-22 o equipollenti ex D.M. 509/99 ivi compresi i Diplomati ISEF. Nel caso in cui gli studenti non abbiano conseguito un titolo appartenente alla classe L-22 o equipollenti ex D.M. 509/99 ivi compresi i Diplomati ISEF, dovranno aver acquisito nella carriera pregressa:
– almeno 6 CFU nei settori BIO/13 o BIO/10
– almeno 6 CFU nei settori BIO/09 o BIO/16
– almeno 6 CFU nei settori MED/33 o MED/34
– almeno 12 CFU nel settore M-EDF/01
– almeno 6 CFU nel settore M-EDF/02
– almeno 6 CFU nei settori M-PSI/01 o M-PSI/02 o M-PSI/04 o M-PSI/05
– almeno 6 CFU nei settori M-PED/01 o M-PED/02
– almeno 3 CFU nel settore L-LIN/12.

Metodologia di studio

Metodologia di studio

Ogni insegnamento prevede numerose tipologie di L.O. (learningobject) fruibili online e offline, predeterminati dai CFU dell’insegnamento. Per ogni CFU sono previste 8 lezioni. Ogni lezione è costituita da 4 sessioni, ognuna delle quali presuppone una quantità di studio medio dello studente di mezz’ora. Vengono rispettati i vincoli minimi ministeriali di almeno 6 ore di didattica tra erogativa e interattiva, di cui almeno 1 ora di didattica erogativa e almeno 1 ora di didattica interattiva. La scelta della suddivisione tra didattica erogativa e interattiva è lasciata al docente, che così può utilizzare gli strumenti a disposizione nella maniera più adatta possibile a seconda dell’insegnamento.

Il VLE di eCampus (Virtual Learning Environment) supporta L.O. costituiti da:
– presentazioni multimediali (slides con commenti audio);
– videolezioni;
– filmati;
– test di valutazione (con domande aperte o chiuse);
– test di autovalutazione (in formato quiz);
– testi/dispense;
– attività interattive come forum, Wiki eCampus, C-MAP TOOLS. Tutti i contenuti prevedono un processo di certificazione per step sequenziali.
Sul sito di Ateneo, entro l’inizio di ogni anno accademico, all’interno della sezione Didattica e nelle Schede corso dei singoli insegnamenti, saranno disponibili l’elenco completo degli insegnamenti previsti dal piano dell’offerta formativa, l’articolazione didattica per CFU e la relativa distribuzione in termini di ore e tipologia attività formative previste (con le indicazioni per la Didattica Erogativa, Didattica Interattiva e Autoapprendimento), la metodologia di valutazione adottata, e la suddivisione in unità didattiche o moduli.

Modalità di svolgimento della prova finale

Modalità di svolgimento della prova finale

Dopo aver superato tutte le verifiche presenti nel curriculum, ivi compresi quelli relativi alla preparazione della prova finale, lo studente è ammesso a sostenere la prova finale, che consiste nella discussione pubblica di un elaborato scritto dinanzi alla Commissione di Laurea, su di un argomento a carattere teorico e/o sperimentale applicativo, redatto in modo creativo ed originale inerente agli argomenti presenti nel curriculum. I regolamenti d’Ateneo definiscono i termini e le modalità per l’attribuzione della tesi ed i criteri di individuazione del relatore. La tesi va preparata sotto la guida di un docente relatore e di un correlatore.

Di norma nella Commissione di Laurea è presente il docente relatore. Possono essere componenti della commissione di valutazione della prova finale uno o più correlatori, non necessariamente docenti dell’Università e-Campus, che abbiano comunque supervisionato il lavoro in itinere in qualità di esperto. Il conseguimento del titolo è l’esito di una valutazione complessiva del curriculum di studi e della tesi di laurea da parte di apposita commissione nominata dal Rettore.
Il giudizio finale è espresso in centodecimi e, qualora la votazione finale sia quella massima, la commissione può conferire in modo unanime la lode.