• Laurea: Magistrale
  • Classe: LM-56
  • Durata: 2 anni
  • CFU: 120

Il Corso di Laurea in Scienze dell’Economia, classe LM-56, è articolato in due anni e prevede l’acquisizione di 120 crediti formativi universitari. Il Corso è caratterizzato da una forte interdisciplinarietà e si presenta come naturale completamento dell’offerta formativa della Facoltà di Economia dell’Ateneo, che prevede anche un corso di studi triennale (L-33).

Per accedere al Corso di Laurea occorre essere in possesso della laurea o del diploma universitario di durata triennale, ovvero di altro titolo di studio conseguito all’estero, riconosciuto idoneo. Inoltre, i criteri di accesso al Corso di Laurea prevedono il possesso di specifici requisiti curriculari.

Il Corso di Laurea è volto a formare figure professionali sulle seguenti aree di apprendimento: economica, aziendale, giuridica e matematico-statistica. È inoltre previsto l’approfondimento della lingua inglese e lo svolgimento di attività formative relative alla preparazione della tesi di laurea. Il primo anno del corso è caratterizzato da insegnamenti di ambito economico e aziendale, ed è volto a fornire conoscenze specifiche sui modelli economici applicati e sui principali strumenti di gestione aziendale. Il secondo anno comprende insegnamenti nell’ambito aziendale, giuridico e statistico che completano la formazione del laureato fornendo strumenti e conoscenze specialistiche nei diversi ambiti di studio.

Il Corso di laurea in Scienze dell’Economia, in armonia con le disposizioni dell’Ateneo, incoraggia lo scambio di docenti e studenti attraverso la cooperazione internazionale e gli accordi bilaterali stipulati dall’Ateneo con partner internazionali, nell’ambito di progetti di collaborazione internazionale ed Erasmus.

Le diverse aree di apprendimento contribuiscono a formare una figura professionale in grado di operare con padronanza di metodi e contenuti scientifici, di inserirsi in molteplici contesti lavorativi e di ricoprire funzioni economiche e aziendali anche di alto livello nei settori dell’economia e in diverse funzioni aziendali. In particolare, il laureato potrà svolgere attività di controllo e di gestione aziendale in imprese private e pubbliche, potrà fornire consulenza nell’ambito dei sistemi economici e aziendali, svolgere analisi di mercato e condurre attività connesse alla gestione fiscale e tributaria delle aziende. Il laureato potrà inoltre iscriversi all’Ordine dei Dottori Commercialisti ed Esperti Contabili, dopo aver superato l’esame di stato e conseguito l’abilitazione professionale. La preparazione fornita dal corso consentirà al laureato anche di perfezionare gli studi attraverso il conseguimento di un master di secondo livello o di un dottorato di ricerca. In particolare, l’offerta formativa dell’Ateneo prevede un corso di master MBA di secondo livello.

Piano di studi 

 

SSD Sigla

 

Ambito disciplinare

 

Esame

 

CFU

1° Anno di

Corso

 

SECS-P/01

 

B1

 

ECONOMICO

 

Economia del diritto

 

9

SECS-P/01 B1 ECONOMICO Economia dell’ambiente 9
SECS-P/12 B1 ECONOMICO Storia d’impresa 9
SECS-P/07 B2 AZIENDALE Programmazione e controllo 9
SECS-P/07 B2 AZIENDALE Strategia e governo d’azienda 12
SECS-P/02 B1 ECONOMICO Economia dello sviluppo 9
2° Anno di

Corso

SECS-P/08 B2 AZIENDALE Marketing avanzato 9
IUS/04 B4 GIURIDICO Diritto commerciale avanzato 6
IUS/12 C GIURIDICO Diritto tributario avanzato 6
 

SECS-S/03

 

B3

MATEMATICO-

STATISTICO

 

Statistica economica

 

6

 

SECS-P/11

 

C

 

AZIENDALE

Gestione del portafoglio, Fondi pensione e previdenza

complementare

 

9

A SCELTA 9
ulteriori attività formative art.10, comma 5, lettera d Lingua inglese 6
prova finale art.10, comma 5, lettera c Prova finale 12
a scelta dello studente A SCELTA DELLO STUDENTE 9
 

SECS-P/10

 

Selezione e gestione delle risorse umane

 

9

IUS/12 Diritto tributario internazionale 9
IUS/14 Diritto dell’Unione Europea (mutuato da LMG/01) 9
IUS/12 Diritto tributario internazionale e comparato 9
IUS/12 Diritto tributario dell’Unione Europea 9

Obiettivi formativi

Obiettivi formativi 

L’obiettivo formativo consiste nel preparare figure professionali in grado di acquisire una elevata padronanza nell’analisi e nei possibili interventi in sistemi economici complessi grazie a un insieme di competenze maturate in diverse aree: economico generale e applicato, economico aziendale, matematico-statistico e giuridico.

Costituiscono obiettivi formativi specifici qualificanti il corso di laurea magistrale, le seguenti conoscenze, competenze e abilità: A livello economico il corso prevede l’acquisizione di approfondite conoscenze di teoria economica che mettano in evidenza, anche in prospettiva storica, le dinamiche dello sviluppo, i rapporti tra economia e ambiente, la conoscenza di mercati sempre più globalizzati. L’insegnamento di dette conoscenze, competenze e abilità sono finalizzate alla formazione di analisti e specialisti dei sistemi economici, profilo professionale altamente richiesto sia dal settore pubblico che da quello privato.

L’area aziendale mira a perfezionare le conoscenze di base già acquisite nella laurea triennale e a formare specialisti della gestione e del controllo nelle imprese private. A tal fine lo studente analizzerà criticamente i principi e le metodologie di strategia e politica della governance delle aziende; acquisirà la comprensione del funzionamento di un moderno sistema di programmazione e controllo della gestione, visto nel suo contesto organizzativo e nell’ambito dei diversi strumenti di rilevazione, approfondirà tecniche di ricerche di mercato finalizzate all’identificazione del business aziendale e alla definizione delle strategie più avanzate di marketing.

Il profilo in uscita del laureato in scienze dell’economia viene ulteriormente arricchito mediante l’apprendimento di moduli tematici specialistici di diritto commerciale e di diritto tributario, al fine di consentire allo studente di poter consapevolmente intraprendere attività consulenziali e libero-professionali.
Con l’area matematico-statistica lo studente acquisirà competenze specifiche avanzate sui principali indicatori quantitativi disponibili per la caratterizzazione di un sistema economico in un quadro di riferimento nazionale e internazionale; approfondirà l’uso di strumenti e tecniche quantitative necessari per assumere decisioni complesse nell’ambito pubblico, privato e non profit in ogni settore della vita economica.

La struttura del percorso di studi è organizzata in un biennio. Il primo anno è marcatamente caratterizzato dalla presenza di discipline di area economica e aziendale, che favoriscono il rafforzamento delle conoscenze di base acquisite con la laurea triennale. Il secondo anno è invece caratterizzato da una spiccata interdisciplinarità (sono presenti insegnamenti relativi a tutte le aree di apprendimento).

Con riguardo alle possibili variazioni dei percorsi di studio, non sono previsti percorsi curriculari distinti. Sono presenti tuttavia numerosi insegnamenti a scelta che consentono allo studente, a seconda delle sue sensibilità individuali, di approfondire specifici settori disciplinari.

Sbocchi occupazioniali

Sbocchi occupazionali 

I laureati magistrali in Scienze Economiche potranno inserirsi nel mondo del lavoro come liberi consulenti relativamente alle problematiche dell’amministrazione, del controllo e del finanziamento delle imprese, oltre che come commercialisti (una volta conseguita l’abilitazione professionale) per le problematiche fiscali e di bilancio delle imprese.

I laureati magistrali in Scienze economiche potranno inserirsi come dipendenti di elevato livello nelle pubbliche amministrazioni e nelle imprese. In particolare, potranno assumere ruoli di più alto livello tecnico e di maggiore responsabilità rispetto ai laureati triennali.

Modalità di ammissione

Modalità di ammissione

L’accesso al Corso di Studio non è a numero programmato.
Per essere ammessi ad un corso di laurea magistrale occorre essere in possesso della laurea o del diploma universitario di durata triennale, ovvero di altro titolo di studio conseguito all’estero, riconosciuto idoneo.
L’Ateneo stabilisce, per ogni corso di laurea magistrale, criteri di accesso che prevedono il possesso di specifici requisiti curriculari: per il CdS Magistrale LM-56 Scienze dell’Economia, si permette l’accesso diretto agli studenti che abbiano conseguito un precedente titolo di studio nelle classi di laurea 28-17-39-19 (509/99) e L33-L18-L15-L16 (270/04).

Gli studenti che non abbiano conseguito un titolo appartenente alle classi di laurea sopra indicate dovranno aver superato nella carriera pregressa:
– almeno 12 CFU nei settori SECS-P/01 e/o SECS-P/02;
– almeno 9 CFU nei settori SECS-P/07 e/o SECS-P/08;
– almeno 6 CFU nei settori SECS-S/01 e/o SECS-S/06;
– almeno 6 CFU nei settori IUS/01 e/o IUS/04;
– almeno 9 CFU nei settori IUS/12 e/o SECS-P/03.

Metodologia di studio

Metodologia di studio

Ogni insegnamento prevede numerose tipologie di L.O. (learningobject) fruibili online e offline, predeterminati dai CFU dell’insegnamento. Per ogni CFU sono previste 8 lezioni. Ogni lezione è costituita da 4 sessioni, ognuna delle quali presuppone una quantità di studio medio dello studente di mezz’ora. Vengono rispettati i vincoli minimi ministeriali di almeno 6 ore di didattica tra erogativa e interattiva, di cui almeno 1 ora di didattica erogativa e almeno 1 ora di didattica interattiva. La scelta della suddivisione tra didattica erogativa e interattiva è lasciata al docente, che così può utilizzare gli strumenti a disposizione nella maniera più adatta possibile a seconda dell’insegnamento.

Il VLE di eCampus (Virtual Learning Environment) supporta L.O. costituiti da:
– presentazioni multimediali (slides con commenti audio);
– videolezioni;
– filmati;
– test di valutazione (con domande aperte o chiuse);
– test di autovalutazione (in formato quiz);
– testi/dispense;
– attività interattive come forum, Wiki eCampus, C-MAP TOOLS. Tutti i contenuti prevedono un processo di certificazione per step sequenziali.

Sul sito di Ateneo, entro l’inizio di ogni anno accademico, all’interno della sezione Didattica e nelle Schede corso dei singoli insegnamenti, saranno disponibili l’elenco completo degli insegnamenti previsti dal piano dell’offerta formativa, l’articolazione didattica per CFU e la relativa distribuzione in termini di ore e tipologia attività formative previste (con le indicazioni per la Didattica Erogativa, Didattica Interattiva e Autoapprendimento), la metodologia di valutazione adottata, e la suddivisione in unità didattiche o moduli.

Modalità di svolgimento della prova finale

Modalità di svolgimento della prova finale

Per il conseguimento della laurea magistrale è prevista la redazione di una tesi elaborata dallo studente in modo originale, creativo e documentato, seguendo le linee guida di Facoltà e sotto la guida di un docente relatore e la supervisione di un correlatore.
Per i Corsi di Studio magistrali la tesi deve essere discussa pubblicamente nel corso di una seduta presieduta da un’apposita Commissione nominata dal Rettore. Il voto di presentazione all’esame di laurea (che dipende dalla carriera del laureando e dai voti conseguiti nell’ambito del suo percorso curricolare), così come la votazione finale, sono espressi in centodecimi.

Il voto di laurea è calcolato sommando al voto di presentazione il punteggio che la Commissione attribuisce alla prova finale. La Commissione può attribuire alla prova finale da 0 a 8 punti; ai fini dell’assegnazione di tale punteggio, essa tiene conto della qualità dell’elaborato, della qualità dell’esposizione, del giudizio e della proposta di punteggio del relatore, della carriera dello studente.
Qualora la votazione finale sia 110/110, la Commissione all’unanimità può conferire la lode.
I Regolamenti di Ateneo e di CdS definiscono i termini e le modalità per l’attribuzione della tesi e i criteri di individuazione del relatore.