• Laurea: Triennale
  • Classe: L-11
  • Durata: 3 anni
  • CFU: 180

Il corso di laurea in Lingue e Culture Europee e del resto del Mondo si propone di formare consulenti e operatori linguistici capaci di adattarsi a diversi settori d’attività, dotati di competenze traduttologiche di base e di un alto livello di competenza interculturale con una specifica preparazione in due aree linguistico-culturali extra-italiane: una europea e una seconda europea o extra-europea.

Il corso prevede insegnamenti di storia, letterature comparate e linguistica generale e italiana come retroterra formativo necessario al superamento del nazionalismo metodologico nell’approccio ai fenomeni culturali. La formazione approfondita nelle aree linguistico-culturali prescelte si articola per ciascuna di esse in tre annualità di lingua e traduzione, tre di letteratura e due di filologia, dotando lo studente degli strumenti tecnici per riflettere e operare con le − e sulle − lingue, civiltà e produzioni letterarie connesse, considerate nella loro dimensione storica, estetica e socio-comunicativa.

Il corso offre inoltre la possibilità di acquisire una competenza di base in una terza lingua o letteratura, competenze antichistiche, antropologiche e di letteratura italiana come ulteriori punti di riferimento per l’approccio comparatistico e per la contestualizzazione storico-culturale dei diversi prodotti letterari. Completano il percorso rafforzandone le prospettive di sbocco post-lauream: opportunità di mobilità internazionale tramite programma Erasmus+, l’acquisizione di specifiche abilità digitali orientate all’informatica umanistica e fino a 6 CFU di tirocini, moduli professionalizzanti o laboratori (fonetica, scrittura italiana, interculturalità) che promuovono l’impiego concreto delle competenze acquisite in specifici contesti lavorativi o in vista di una prosecuzione degli studi di più alto livello.

Il tipo di formazione che il corso garantisce consentirà infatti allo studente di avere accesso a diverse professioni nell’ambito della consulenza linguistica e della mediazione culturale e in un’ottica di mercato del lavoro europeo (editoria, giornalismo, organizzazioni internazionali, aziende commerciali ed enti culturali), o di proseguire gli studi accedendo a una laurea magistrale. L’accesso al corso non è a numero programmato, unico prerequisito è il possesso di un titolo di studio di scuola secondaria di secondo grado o equivalente secondo la normativa vigente.

Piano di studi

1° Anno CFU Settori
OBBLIGATORI
CRITICA LETTERARIA E LETTERATURE

COMPARATE

 

6

 

L-FIL-LET/14

ABILITÀ INFORMATICHE E TELEMATICHE 3 INF/01
1 ESAME A SCELTA TRA
STORIA CONTEMPORANEA 6 M-STO/04
STORIA DELL’ASIA ORIENTALE 6 L-OR/23
1 ESAME A SCELTA TRA
LINGUA E TRADUZIONE FRANCESE 1 12 L-LIN/04
LINGUA E TRADUZIONE INGLESE 1 12 L-LIN/12
LINGUA E TRADUZIONE SPAGNOLA 1 12 L-LIN/07
LINGUA E TRADUZIONE TEDESCA 1 12 L-LIN/14
1 ESAME A SCELTA TRA
LINGUA E TRADUZIONE FRANCESE 1 9 L-LIN/04
LINGUA E TRADUZIONE INGLESE 1 9 L-LIN/12
LINGUA E TRADUZIONE SPAGNOLA 1 9 L-LIN/07
LINGUA E TRADUZIONE TEDESCA 1 9 L-LIN/14
LINGUA E TRADUZIONE RUSSA 1 9 L-LIN/21
LINGUA E TRADUZIONE ARABA 1 9 L-OR/12
LINGUA E TRADUZIONE CINESE 1 9 L-OR/21
1 ESAME A SCELTA TRA
FILOLOGIA E LINGUISTICA

ROMANZA 1-2

12  

L-FIL-LET/09

FILOLOGIA GERMANICA 1-2 12 L-FIL-LET/15
FILOLOGIA SLAVA 1-2 12 L-OR/22
FILOLOGIA ARABA 1-2 12 L-OR/12
FILOLOGIA CINESE 1-2 12 L-OR/21
2 ESAMI A SCELTA TRA
LETTERATURA FRANCESE 1 6 L-LIN/03
LETTERATURA INGLESE 1 6 L-LIN/10
LETTERATURA SPAGNOLA 1 6 L-LIN/05
LETTERATURA TEDESCA 1 6 L-LIN/13
LETTERATURA RUSSA 1 6 L-LIN/21
LETTERATURA ARABA 1 6 L-OR/12
LETTERATURA CINESE 1 6 L-OR/21
2° Anno
OBBLIGATORI
LINGUISTICA GENERALE 6 L-LIN/01
2 ESAMI A SCELTA TRA
LINGUA E TRADUZIONE FRANCESE 2 12 L-LIN/04
LINGUA E TRADUZIONE INGLESE 2 12 L-LIN/12
LINGUA E TRADUZIONE SPAGNOLA 2 12 L-LIN/07
LINGUA E TRADUZIONE TEDESCA 2 12 L-LIN/14
LINGUA E TRADUZIONE RUSSA 2 12 L-LIN/21
LINGUA E TRADUZIONE ARABA 2 12 L-OR/12
LINGUA E TRADUZIONE CINESE 2 12 L-OR/21
2 ESAMI A SCELTA TRA
LETTERATURA FRANCESE 2 12 L-LIN/03
LETTERATURA INGLESE 2 12 L-LIN/10
LETTERATURA SPAGNOLA 2 12 L-LIN/05
LETTERATURA TEDESCA 2 12 L-LIN/13
LETTERATURA RUSSA 2 12 L-LIN/21
LETTERATURA ARABA 2 12 L-OR/12
LETTERATURA CINESE 2 12 L-OR/21
1 ESAME A SCELTA TRA
FILOLOGIA E LINGUISTICA ROMANZA 1 6  

L-FIL-LET/09

 

FILOLOGIA E LINGUISTICA

ROMANZA 3

6 L-FIL-LET/09
FILOLOGIA GERMANICA 1 6 L-FIL-LET/15
FILOLOGIA GERMANICA 3 6 L-FIL-LET/15
FILOLOGIA SLAVA 1 6 L-OR/22
FILOLOGIA SLAVA 3 6 L-OR/22
FILOLOGIA ARABA 1 6 L-OR/12
FILOLOGIA ARABA 3 6 L-OR/12
FILOLOGIA CINESE 1 6 L-OR/21
FILOLOGIA CINESE 3 6 L-OR/21
3° Anno
OBBLIGATORI
LINGUISTICA ITALIANA 6 L-FIL-LET/12
2 ESAMI A SCELTA TRA
LINGUA E TRADUZIONE FRANCESE 3 6 L-LIN/04
LINGUA E TRADUZIONE INGLESE 3 6 L-LIN/12
LINGUA E TRADUZIONE SPAGNOLA 3 6 L-LIN/07
LINGUA E TRADUZIONE TEDESCA 3 6 L-LIN/14
LINGUA E TRADUZIONE RUSSA 3 6 L-LIN/21
LINGUA E TRADUZIONE ARABA 3 6 L-OR/12
LINGUA E TRADUZIONE CINESE 3 6 L-OR/21
2 ESAMI A SCELTA TRA
LETTERATURA FRANCESE 3 6 L-LIN/03
LETTERATURA INGLESE 3 6 L-LIN/10
LETTERATURA SPAGNOLA 3 6 L-LIN/05
LETTERATURA TEDESCA 3 6 L-LIN/13
LETTERATURA RUSSA 3 6 L-LIN/21
LETTERATURA ARABA 3 6 L-OR/12
LETTERATURA CINESE 3 6 L-OR/21
1 ESAME A SCELTA TRA
ANTROPOLOGIA CULTURALE 6 M-DEA/01
STORIA DELL’ASIA ORIENTALE 6 L-OR/23
STORIA CONTEMPORANEA 6 M-STO/04
LETTERATURA ITALIANA 1 6 L-FIL-LET/10
12 CFU A SCELTA TRA
LINGUA E TRADUZIONE FRANCESE 1 12 L-LIN/04
LINGUA E TRADUZIONE INGLESE 1 12 L-LIN/12
LINGUA E TRADUZIONE SPAGNOLA 1 12 L-LIN/07
LINGUA E TRADUZIONE TEDESCA 1 12 L-LIN/14
LINGUISTICA ITALIANA 6 L-FIL-LET/12
LINGUISTICA GENERALE 6 L-LIN/01
LETTERATURA ITALIANA 2 6 L-FIL-LET/10
LETTERATURA FRANCESE 3 6 L-LIN/03
LETTERATURA INGLESE 3 6 L-LIN/10
LETTERATURA SPAGNOLA 3 6 L-LIN/05
LETTERATURA TEDESCA 3 6 L-LIN/13
LETTERATURA RUSSA 1 6 L-LIN/21
LETTERATURA ARABA 1 6 L-OR/12
LETTERATURA CINESE 1 6 L-OR/21
CIVILTÀ E CULTURA CLASSICA 6 L-FIL-LET/04
ANTROPOLOGIA CULTURALE 6 M-DEA/01
6 CFU tra TIROCINI e/o LABORATORI
TIROCINI 6
Lab. di FONETICA 2
Lab. di SCRITTURA 2
Lab. di INTERCULTURALITÀ 2
Lab, di RICERCA BIBLIOGRAFICA 2
TIROCINI 4
Prova finale 6

Obiettivi formativi

Obiettivi formativi 

Il corso sviluppa lo studio teorico e applicato delle unità linguistico-culturali umane considerate in un’ottica tecnico-linguistica, storico-filologico-letteraria e storico-sociale con il fine di fornire solide competenze relative all’uso attivo e passivo, scritto e orale, di almeno due lingue (di cui almeno una europea), alla traduzione da tali lingue verso l’italiano e viceversa in un’ampia gamma di contesti discorsivi, all’abilità di comprendere e gestire in chiave interculturale i fenomeni storico-culturali nella loro espressione linguistica verbale.

L’acquisizione di tali competenze è utile prerequisito ad operare in vari settori ed enti, a vari livelli territoriali inclusi quello europeo e globale, sia di tipo pubblico che privato. Gli obiettivi formativi del corso sono raggiunti tramite la fruizione di attività di didattica erogativa, la partecipazione ad attività di didattica interattiva anche a fini di valutazione formativa, in itinere o sommativa, nonché tramite lo studio personale guidato e individuale, nelle aree disciplinari valorizzate dall’ordinamento: linguistiche, di lingua e traduzione, letterarie, filologiche e storiche. Discipline opzionali di tipo antropologico, la possibilità di acquisire competenze in una terza area linguistico-culturale e attività di tipo laboratoriale volte ad accrescere le competenze interculturali, di linguistica generale e di scrittura contribuiscono al raggiungimento degli obiettivi. I risultati di apprendimento sono verificati a fini sommativi attraverso gli esami scritti e/o orali. L’apprendimento delle lingue scelte viene verificato attraverso esami che comportano prove sia di tipo scritto che orale.

Gli obiettivi formativi specifici che tale corso di laurea mira a far raggiungere allo studente sono più nel dettaglio:
– comunicare nelle lingue studiate ad un livello B2/C1 (la differenziazione varia alla luce delle opzioni linguistiche) del Quadro Comune Europeo di Riferimento;
– articolare, nelle lingue di riferimento, un discorso critico, storico-letterario, storico-culturale di buon livello, come tappa preliminare per un eventuale accesso alle lauree magistrali e, in un secondo momento, al Dottorato di Ricerca;
– rapportarsi agli altri (nella professione e nella esperienza quotidiana) in modo equilibrato, flessibile, aperto, cooperativo e interdipendente;
– attuare progetti di organizzazione e gestione dei sistemi comunicativi di aziende, enti, istituzioni che operino negli ambiti specifici delle lingue e delle culture;
– far dialogare sistemi di riferimento linguistico-culturale, armonizzando dinamiche interpersonali e interculturali originate da situazioni di ‘differenza’ etnica, linguistica, culturale, attraverso attività correlate alla capacità di espressione e condivisione di idee, motivazioni, progetti;
– intervenire nell’articolazione dei sistemi di comunicazione nei vari ambiti professionali (turismo, counseling, uffici commerciali e relazioni con l’estero, ecc.) promuovendo e curando piani di lavoro innovativi.
Attingendo a un quadro di competenze e abilità condiviso, gli studenti acquisiranno ulteriori conoscenze e capacità; nello specifico sapranno:
– far proprie competenze e conoscenze relative alle lingue e alle letterature moderne, sapendole inserire nei relativi contesti storici e culturali;
– comprendere la complessità linguistica, culturale e letteraria del mondo a livello locale, nazionale, europeo e globale;
– affrontare le diversità in modo consapevole e costruttivo, con un approccio interdisciplinare e versatile;
comunicare in modo efficace le proprie idee dialogando con gli altri in modo da raggiungere obiettivi comuni e condivisi.

Sbocchi occupazioniali

Sbocchi occupazionali 

– Uffici esteri di grandi imprese non italiane;
– Grandi imprese e PMI italiane;
– Enti pubblici in Italia e all’estero;
– Associazioni e cooperative culturali;
Uffici organizzativi e di pubbliche relazioni nelle attività che richiedono competenze linguistiche.

Modalità di ammissione

Modalità di ammissione

L’accesso al Corso di Studio non è a numero programmato.
Per essere ammessi ad un corso di laurea triennale è necessario essere in possesso di un diploma di scuola secondaria superiore o di altro titolo di studio conseguito all’estero, riconosciuto idoneo.

Metodologia di studio

Metodologia di studio

Ogni insegnamento corrisponde a un numero di CFU variabile in base al RAD − 6/9/12 CFU− ciascuno a sua volta corrispondente a 25 ore di lavoro delle quali: almeno 5+1 ore distribuite fra DE e DI, massimo 10 ore di lavoro su materiali di studio prodotti dal docente e sui testi adottati e 9 ore di studio personale.

Nel caso di alcuni insegnamenti, la didattica telematica è integrata da laboratori in presenza per un totale di 12 CFU nel corso del biennio.
I contenuti dei singoli insegnamenti e le relative attività sono decisi e bilanciati nell’autonomia dei singoli docenti e vengono condivisi all’interno del CdS per un reciproco allineamento con le modalità sopra illustrate. Ogni docente decide quali attività privilegiare scegliendo tra attività:
DE: video e audio lezioni e webinar organizzati ciclicamente nel corso dell’anno accademico, presentazioni multimediali (slides con commenti audio e immagini); filmati con commento guidato;
DI: attività laboratoriali in aula virtuale, attività wiki sulla piattaforma di ateneo, forum, C-MAP TOOLS, e-tivity di varia natura (report, esercizio, studio di caso, mappe, problem solving, web quest, progetti, produzione di artefatti), test di valutazione (a domande aperte) e test di autovalutazione (in formato quiz) sempre corredati dal ricevimento di un feedback da parte del docente.
Ogni insegnamento dei corsi prevede numerose tipologie di L.O. (Learning Object) fruibili online, predeterminati dai CFU dell’insegnamento (otto lezioni per ogni CFU, per un totale di almeno 16 ore/CFU di impegno online tra didattica erogativa e didattica interattiva), con lezioni costituite da un’attività di studio principale e da almeno tre sessioni di approfondimento.

Il sistema eCampus supporta L.O. costituiti da:
– presentazioni multimediali (slides);
– videolezioni;
– filmati (formati più diffusi);
– test di valutazione (aperti);
– test di autovalutazione (chiusi);
– testi/dispense standard (pdf, docx);
– testi accessibili (PDF);
– immagini e schemi (formati più diffusi);
– podcast (formati più diffusi),
e tutti i contenuti prevedono un complesso processo di certificazione per step sequenziali ognuno dei quali contribuisce (nell’ambito di uno stato d’avanzamento globale) a completare il percorso di certificazione quali-quantitativo dei L.O. che costituiscono l’insegnamento.
Per le verifiche e lo sviluppo degli apprendimenti i docenti hanno a disposizione numerosi strumenti del VLE.

Monitor Tutoria Online: consente di visualizzare in tempo reale le principali attività che intercorrono tra discente e Tutor durante
l’erogazione dell’insegnamento (numero e frequenza degli incontri, contenuti degli incontri, corrispondenza intercorsa, difficoltà riscontrate, revisioni della progettazione dell’erogazione del corso, ecc.).
Forum Tutoria Online-Docenti: consente di discutere e di condividere, all’interno delle rispettive comunità (Docenti e Tutor), problematiche inerenti i L. O. di ogni insegnamento, oltre a consentire ai Tutor di collaborare direttamente con il Docente nell’ottimizzare la fase di trasmissione e di verifica d’apprendimento dei contenuti per ogni singolo discente.
Forum Studenti: consente di discutere e di condividere, all’interno dell’intera comunità degli studenti dell’Ateneo (di ogni CdS), ogni problematica didattica e logistica.

Forum del Corso: coordinato dal Docente, consente di discutere e di condividere, all’interno dell’intera comunità degli studenti che frequentano (online) il corso, ogni problematica didattica, logistica e metodologica.
Webinar: periodicamente organizzati dal docente, rivolti alla classe degli studenti frequentanti e fruibili anche in modalità mobile, sviluppano i nuclei tematici dell’insegnamento, con possibilità, da parte degli allievi, di condividere file e conversazioni (chat), nonché di interagire in modalità live con il Docente, in analogia a quanto accade negli atenei tradizionali (frontali).

Esercitazioni di gruppo: è l’area del VLE dedicata alla partecipazione delle specifiche esercitazioni/integrazioni/ricerche, predisposte dai docenti, per completare il processo di apprendimento online mediante attività cooperative o collaborative tra gruppi di discenti. Le piattaforme utilizzate sono WikieCampus e C-Map Tools.
WikieCampus è un portale mediante il quale i docenti possono assegnare diverse e-tivities a gruppi di studenti, in quanto:
– consente la scrittura cooperativa e/o collaborativa di contenuti multimediali online;
– la partecipazione ad ogni e-tivity, da parte dell’allievo, in questo ambiente, è tracciata e riportata nel RAS (Registro online delle Attività dello Studente);
– arricchisce l’ePortfolio dell’allievo, dove il docente può rilasciare il relativo feedback sulla singola attività svolta.

Creato dall’IHMC, un istituto americano di ricerca universitaria nell’ambito delle scienze cognitive umane e artificiali, C-Map Tools è il software più avanzato oggi esistente per creare mappe concettuali anche molto complesse, in cooperazione e in collaborazione online, sincrona e asincrona. Una mappa concettuale è uno strumento per rappresentare le conoscenze e si sviluppa sulla base di una chiave interpretativa o di una precisa domanda focale (e-tivity).
È possibile esportare una mappa come immagine, pagina web o PDF; inoltre, in una CMap, è possibile inserire molteplici risorse quali documenti di testo in vari formati, video, immagini, altre Cmap, audio, presentazioni, pagine web e file eseguibili. In tal modo una mappa può diventare la struttura base per un ipertesto o un ipermedia.

Per cooperare e/o collaborare con altri studenti è possibile salvare la mappa sul server remoto “Uniecampus”; attraverso i tools di collaborazione sincrona è infatti possibile che un gruppo di allievi condivida contemporaneamente la stessa mappa e collabori alla costruzione della stessa, utilizzando anche una chat per dialogare e concordare il lavoro assegnato dal docente.

ePortfolio: fondamentale componente del sistema eCampus, consente di certificare sia il processo valutativo in itinere che quello sommativo per i singoli insegnamenti. Quando l’insegnamento viene programmato, ad ogni studente si crea un’area specifica dove l’erogatore archivia in modo progressivo:
– gli svolgimenti dei test somministrati online, che vengono inviati automaticamente all’ePortfolio appena lo studente dichiara conclusa questo tipo di attività;
– gli svolgimenti delle esercitazioni infracorso presenti all’interno del singolo L. O., aprendo temporaneamente (e fino a quando non si dichiara conclusa l’attività) allo studente la possibilità di uploadare il relativo file richiesto dal docente.
I docenti hanno poi la possibilità di visualizzare, per ogni allievo, tutte le prove svolte e di inserire sia singole valutazioni che un giudizio complessivo che delle note personali: il tutto, ovviamente, viene istantaneamente reso disponibile al discente nell’area di studio personale.

Sul sito di Ateneo, entro l’inizio di ogni anno accademico, all’interno della sezione Didattica e nelle Schede corso dei singoli insegnamenti, saranno disponibili l’elenco completo degli insegnamenti previsti dal piano dell’offerta formativa, l’articolazione didattica per CFU e la relativa distribuzione in termini di ore e tipologia attività formative previste (con le indicazioni per la Didattica Erogativa, Didattica Interattiva e Autoapprendimento), la metodologia di valutazione adottata, e la suddivisione in unità didattiche o moduli.

Modalità di svolgimento della prova finale

Modalità di svolgimento della prova finale

Per il conseguimento della laurea è prevista la redazione di una tesi elaborata dallo studente in modo originale, sotto la guida di un relatore. Il discente, in accordo col docente della disciplina scelta, seleziona un argomento da trattare e sviluppare attraverso un percorso di studio e ricerca personali, seppur guidati e supervisionati dal relatore, il cui scopo ultimo è la produzione di un elaborato scritto. Tale obiettivo mira a favorire lo sviluppo della capacità di applicare autonomamente conoscenze e competenze acquisite durante il corso formativo, secondo l’incontro tra inclinazioni individuali del candidato e precisi criteri di adeguatezza redazionale, di originalità della trattazione e di qualità del lavoro preparatorio.

Lo svolgimento della tesi è seguito dal docente fino alla fase dell’approvazione della stampa. In seguito la commissione di laurea discute collegialmente il valore dell’elaborato finale, presentato dal relatore.
Per i Corsi di Studio triennali è prevista la sola proclamazione che si svolge con una breve cerimonia pubblica.
I Regolamenti definiscono i termini e le modalità per l’attribuzione della tesi e i criteri di individuazione del relatore. Di seguito, il link per poter accedere ai materiali disponibili sul sito dell’Università.