This is Salient

Your eyes are not playing tricks on you.
Video backgrounds are natively supported
in our exclusive & touch-friendly Nectar Slider.

A/46 L’INSEGNAMENTO DELLE MATERIE GIURIDICO-ECONOMICHE NEGLI ISTITUTI SECONDARI DI II GRADO: METODOLOGIE DIDATTICHE

By | Area Scuola, Area Scuola, Master I livello

Specifiche del corso


• Durata: 1.500 ore
• Modalità di erogazione: full online con piattaforma informatica accessibile h24
• Prova finale: esami in 30esimi per le singole materie in presenza nelle sedi eCampus, da sostenersi dopo 6 mesi, ed entro 1 anno, dall’iscrizione. Per l’ammissione alla prova finale è necessario aver svolto una tesina su di un argomento del corso, per la quale non è prevista la discussione in presenza.
• Punteggio: punteggio per concorso docenti, graduatoria per il pre-ruolo e mobilità/trasferimenti purché coerente con gli insegnamenti previsti dalla graduatoria. Verifica punteggi per Graduatorie, Concorsi, Mobilità/Trasferimenti, ecc.
• Tutor Dedicato: a supporto del percorso formativo, sarà affidato ad ogni studente un Tutor al quale poter fare riferimento per qualsiasi esigenza didattica ed amministrativa.

Contenuti

Insegnamento SSD CFU
politica economica SECS-P/02 12
economia aziendale SECS-P/07 12
statistica economica SECS-S/03 12
diritto pubblico generale IUS/09 6
due esami a scelta tra:   12
diritto pubblico generale II IUS/09 6
economia politica II SECS-P/01 6
istitituzioni di diritto privato II IUS/01 6
diritto commerciale IUS/04 6
economia politica SECS-P/01 6
istituzioni di diritto privato IUS/01 6
diritto commerciale II IUS/04 6
 diritto amministrativo IUS/10 6
diritto amministrativo II IUS/10 6
PROVA FINALE 6

Destinatari

Destinatari

Il Master “A46 -L’insegnamento delle materie giuridico-economiche negli istituti secondari di II grado: metodologie didattiche” è rivolto a tutti coloro i quali intendono recuperare esami singoli per accedere alle specifiche classi di concorso e, in concomitanza, ottenere anche punti per la graduatoria.

Obiettivi

Obiettivi

A seguito degli esami finali del Master viene rilasciato il “Diploma di Master Universitario annuale di I livello di 1500 ore e 60CFU.
Il piano di studi mira al completamento del percorso formativo necessario per l’accesso ai concorsi per l’insegnamento di materie afferenti all’area socio-letteraria e storico-geografica, negli istituti secondari di primo e secondo grado, per coloro i quali hanno conseguito un titolo di studio che di per sé non fornisce un accesso di diritto all’insegnamento nelle classi A46 o per l’aggiornamento dei docenti già in servizio.

Il titolo acquisito con il Master ha validità presso tutte le istituzioni, enti, associazioni e strutture pubbliche e private che affrontano la tematica della metodologia didattica inerente all’insegnamento delle discipline socio-letterarie e storico-geografiche all’interno della scuola.

Modalità di svolgimento del corso

Modalità di svolgimento del corso

Le attività didattiche del corso vengono erogate in e-learning. DATE ESAME
Gli esami si terranno presso le sedi dell’Università e-Campus dislocate in tutta Italia (Novedrate, Milano, Torino, Padova, Firenze, Roma, Cagliari, Napoli, Bari, Reggio Calabria, Catania, Palermo).

Requisiti di ammissione

Requisiti di ammissione

Laurea triennale, magistrale o specialistica conseguita secondo l’ordinamento antecedente o successivo al D. M. 509/99. La partecipazione al Master è incompatibile con l’iscrizione ad altri master, corsi di laurea, dottorati e scuole di specializzazione.

A/24 – 25 AREA LINGUISTICA PER L’INSEGNAMENTO NEGLI ISTITUTI SECONDARI DI I E II GRADO

By | Area Scuola, Area Scuola, Master I livello

Specifiche del corso


• Durata: 1.500 ore
• Modalità di erogazione: full online con piattaforma informatica accessibile h24
• Prova finale: esami in 30esimi per le singole materie in presenza nelle sedi eCampus, da sostenersi dopo 6 mesi, ed entro 1 anno, dall’iscrizione. Per l’ammissione alla prova finale è necessario aver svolto una tesina su di un argomento del corso, per la quale non è prevista la discussione in presenza.
• Punteggio: punteggio per concorso docenti, graduatoria per il pre-ruolo e mobilità/trasferimenti purché coerente con gli insegnamenti previsti dalla graduatoria. Verifica punteggi per Graduatorie, Concorsi, Mobilità/Trasferimenti, ecc.
• Tutor Dedicato: a supporto del percorso formativo, sarà affidato ad ogni studente un Tutor al quale poter fare riferimento per qualsiasi esigenza didattica ed amministrativa.

Contenuti

Insegnamento SSD CFU
LINGUISTICA GENERALE 1 L-LIN/01 6
LETTERATURA INGLESE 1 B L-LIN/10 6
 a scelta tra:   42
LINGUISITCA GENERALE 2 L-LIN/01 6
LETTERATURA FRANCESE 1 B (MUTUA SU L-10: LETTERATURA FRANCESE) L-LIN/03 6
LETTERATURA FRANCESE 2 L-LIN/03 12
LETTERATURA FRANCESE 3 L-LIN/03 6
LETTERATURA INGLESE 2 L-LIN/10 12
LETTERATURA INGLESE 3 L-LIN/10 6
LETTERATURA SPAGNOLA 1 B (MUTUATO SU L-10: LETTERATURA SPAGNOLA) L-LIN/05 6
LETTERATURA SPAGNOLA 2 L-LIN/05 12
LETTERATURA SPAGNOLA 3 L-LIN/05 6
LETTERATURA TEDESCA 1 B (MUTUA SU L-10: LETTERATURA TEDESCA) L-LIN/13 6
LETTERATURA TEDESCA 2 L-LIN/13 12
LETTERATURA TEDESCA 3 L-LIN/13 6
LINGUA E TRADUZIONE FRANCESE 1 A L-LIN/04 12
LINGUA E TRADUZIONE FRANCESE 2 A L-LIN/04 12
LINGUA E TRADUZIONE FRANCESE 3 mutua su LM-14 L-LIN/04 6
LINGUA E TRADUZIONE INGLESE 1 A L-LIN/12 12
LINGUA E TRADUZIONE INGLESE 2 A L-LIN/12 12
LINGUA E TRADUZIONE INGLESE 3 L-LIN/12 6
LINGUA E TRADUZIONE SPAGNOLA 1 A L-LIN/07 12
LINGUA E TRADUZIONE SPAGNOLA 2 A L-LIN/07 12
LINGUA E TRADUZIONE SPAGNOLA 3 mutua su LM-14 L-LIN/07 6
LINGUA E TRADUZIONE TEDESCA 1 A L-LIN/14 12
LINGUA E TRADUZIONE TEDESCA 2 A L-LIN/14 12
LINGUA E TRADUZIONE TEDESCA 3 mutua su LM-14 L-LIN/14 6
PROVA FINALE 6

Destinatari

Destinatari

Il Master “A 24-25 – Area linguistica per l’insegnamento negli istituti secondari di I e II grado” è rivolto a tutti coloro i quali intendono recuperare esami singoli per accedere alle specifiche classi di concorso e, in concomitanza, ottenere anche punti per la graduatoria.

Obiettivi

Obiettivi

A seguito degli esami finali del Master viene rilasciato il “Diploma di Master Universitario annuale di I livello di 1500 ore e 60CFU.
Il piano di studi mira al completamento del percorso formativo necessario per l’accesso ai concorsi per l’insegnamento di materie afferenti all’area socio-letteraria e storico-geografica, negli istituti secondari di primo e secondo grado, per coloro i quali hanno conseguito un titolo di studio che di per sé non fornisce un accesso di diritto all’insegnamento nelle classi A24-25 o per l’aggiornamento dei docenti già in servizio.

Il titolo acquisito con il Master ha validità presso tutte le istituzioni, enti, associazioni e strutture pubbliche e private che affrontano la tematica della metodologia didattica inerente all’insegnamento delle discipline socio-letterarie e storico-geografiche all’interno della scuola.

Modalità di svolgimento del corso

Modalità di svolgimento del corso

Le attività didattiche del corso vengono erogate in e-learning. DATE ESAME
Gli esami si terranno presso le sedi dell’Università e-Campus dislocate in tutta Italia (Novedrate, Milano, Torino, Padova, Firenze, Roma, Cagliari, Napoli, Bari, Reggio Calabria, Catania, Palermo).

Requisiti di ammissione

Requisiti di ammissione

Laurea triennale, magistrale o specialistica conseguita secondo l’ordinamento antecedente o successivo al D. M. 509/99. La partecipazione al Master è incompatibile con l’iscrizione ad altri master, corsi di laurea, dottorati e scuole di specializzazione.

A/21 DISCIPLINE GEOGRAFICHE PER L’INSEGNAMENTO NEGLI ISTITUTI SECONDARI DI I E II GRADO

By | Area Scuola, Area Scuola, Master I livello

Specifiche del corso


• Durata: 1.500 ore
• Modalità di erogazione: full online con piattaforma informatica accessibile h24
• Prova finale: esami in 30esimi per le singole materie in presenza nelle sedi eCampus, da sostenersi dopo 6 mesi, ed entro 1 anno, dall’iscrizione. Per l’ammissione alla prova finale è necessario aver svolto una tesina su di un argomento del corso, per la quale non è prevista la discussione in presenza.
• Punteggio: punteggio per concorso docenti, graduatoria per il pre-ruolo e mobilità/trasferimenti purché coerente con gli insegnamenti previsti dalla graduatoria. Verifica punteggi per Graduatorie, Concorsi, Mobilità/Trasferimenti, ecc.
• Tutor Dedicato: a supporto del percorso formativo, sarà affidato ad ogni studente un Tutor al quale poter fare riferimento per qualsiasi esigenza didattica ed amministrativa.

Contenuti

Insegnamento SSD CFU
GEOGRAFIA UMANA M-GGR/01 12
GEOGRAFIA URBANA E REGIONALE M-GGR/02 12
GEOGRAFIA M-GGR/01 6
GEOGRAFIA 2 M-GGR/01 6
GEOGRAFIA POLITICA ED ECONOMICA 1 M-GGR/02 6
GEOGRAFIA POLITICA ED ECONOMICA 2 M-GGR/02 6
PEDAGOGIA GENERALE M-PED/01 6
PROVA FINALE 6

Destinatari

Destinatari

Il Master “A21 – Discipline geografiche per l’insegnamento negli istituti secondari di I e II grado” è rivolto a tutti coloro i quali intendono recuperare esami singoli per accedere alle specifiche classi di concorso e, in concomitanza, ottenere anche punti per la graduatoria.

Obiettivi

Obiettivi

A seguito degli esami finali del Master viene rilasciato il “Diploma di Master Universitario annuale di I livello di 1500 ore e 60CFU.
Il piano di studi mira al completamento del percorso formativo necessario per l’accesso ai concorsi per l’insegnamento di materie afferenti all’area socio-letteraria e storico-geografica, negli istituti secondari di primo e secondo grado, per coloro i quali hanno conseguito un titolo di studio che di per sé non fornisce un accesso di diritto all’insegnamento nelle classi A21 o per l’aggiornamento dei docenti già in servizio.

Il titolo acquisito con il Master ha validità presso tutte le istituzioni, enti, associazioni e strutture pubbliche e private che affrontano la tematica della metodologia didattica inerente all’insegnamento delle discipline socio-letterarie e storico-geografiche all’interno della scuola.

Modalità di svolgimento del corso

Modalità di svolgimento del corso

Le attività didattiche del corso vengono erogate in e-learning. DATE ESAME
Gli esami si terranno presso le sedi dell’Università e-Campus dislocate in tutta Italia (Novedrate, Milano, Torino, Padova, Firenze, Roma, Cagliari, Napoli, Bari, Reggio Calabria, Catania, Palermo).

Requisiti di ammissione

Requisiti di ammissione

Laurea triennale, magistrale o specialistica conseguita secondo l’ordinamento antecedente o successivo al D. M. 509/99. La partecipazione al Master è incompatibile con l’iscrizione ad altri master, corsi di laurea, dottorati e scuole di specializzazione.

A/20 – 26 L’INSEGNAMENTO DELLE MATERIE SCIENTIFICHE NEGLI ISTITUTI SECONDARI DI I E II GRADO: MATEMATICA E FISICA

By | Area Scuola, Area Scuola, Master I livello

Specifiche del corso


• Durata: 1.500 ore
• Modalità di erogazione: full online con piattaforma informatica accessibile h24
• Prova finale: esami in 30esimi per le singole materie in presenza nelle sedi eCampus, da sostenersi dopo 6 mesi, ed entro 1 anno, dall’iscrizione. Per l’ammissione alla prova finale è necessario aver svolto una tesina su di un argomento del corso, per la quale non è prevista la discussione in presenza.
• Punteggio: punteggio per concorso docenti, graduatoria per il pre-ruolo e mobilità/trasferimenti purché coerente con gli insegnamenti previsti dalla graduatoria. Verifica punteggi per Graduatorie, Concorsi, Mobilità/Trasferimenti, ecc.
• Tutor Dedicato: a supporto del percorso formativo, sarà affidato ad ogni studente un Tutor al quale poter fare riferimento per qualsiasi esigenza didattica ed amministrativa.

Contenuti

Insegnamento SSD CFU
Matematica generale MAT/05 6
Algebra lineare e geometria MAT/03 6
 a scelta tra: 42
Geometria e applicazioni MAT/03 12
Probabilità e statistica matematica MAT/06 6
Analisi matematica e applicazioni MAT/05 12
Calcolo numerico MAT/08 6
Metodi di analisi matematica MAT/05 6
Fisica FIS/01 12
Fisica sperimentale FIS/01 12
Algebra MAT/02 12
PROVA FINALE 6

Destinatari

Destinatari

Il Master “A20-26 – L’insegnamento delle materie scientifiche negli istituti secondari di I e II grado: matematica e fisica” è rivolto a tutti coloro i quali intendono recuperare esami singoli per accedere alle specifiche classi di concorso e, in concomitanza, ottenere anche punti per la graduatoria.

Obiettivi

Obiettivi

A seguito degli esami finali del Master viene rilasciato il “Diploma di Master Universitario annuale di I livello di 1500 ore e 60CFU.
Il piano di studi mira al completamento del percorso formativo necessario per l’accesso ai concorsi per l’insegnamento di materie afferenti all’area socio-letteraria e storico-geografica, negli istituti secondari di primo e secondo grado, per coloro i quali hanno conseguito un titolo di studio che di per sé non fornisce un accesso di diritto all’insegnamento nelle classi A20-26 o per l’aggiornamento dei docenti già in servizio.

Il titolo acquisito con il Master ha validità presso tutte le istituzioni, enti, associazioni e strutture pubbliche e private che affrontano la tematica della metodologia didattica inerente all’insegnamento delle discipline socio-letterarie e storico-geografiche all’interno della scuola.

Modalità di svolgimento del corso

Modalità di svolgimento del corso

Le attività didattiche del corso vengono erogate in e-learning. DATE ESAME
Gli esami si terranno presso le sedi dell’Università e-Campus dislocate in tutta Italia (Novedrate, Milano, Torino, Padova, Firenze, Roma, Cagliari, Napoli, Bari, Reggio Calabria, Catania, Palermo).

Requisiti di ammissione

Requisiti di ammissione

Laurea triennale, magistrale o specialistica conseguita secondo l’ordinamento antecedente o successivo al D. M. 509/99. La partecipazione al Master è incompatibile con l’iscrizione ad altri master, corsi di laurea, dottorati e scuole di specializzazione.

A/18 L’INSEGNAMENTO DELLE MATERIE FILOSOFICHE E UMANISTICHE NEGLI ISTITUTI SECONDARI DI II GRADO: METODOLOGIE DIDATTICHE

By | Area Scuola, Area Scuola, Master I livello

Specifiche del corso


• Durata: 1.500 ore
• Modalità di erogazione: full online con piattaforma informatica accessibile h24
• Prova finale: esami in 30esimi per le singole materie in presenza nelle sedi eCampus, da sostenersi dopo 6 mesi, ed entro 1 anno, dall’iscrizione. Per l’ammissione alla prova finale è necessario aver svolto una tesina su di un argomento del corso, per la quale non è prevista la discussione in presenza.
• Punteggio: punteggio per concorso docenti, graduatoria per il pre-ruolo e mobilità/trasferimenti purché coerente con gli insegnamenti previsti dalla graduatoria. Verifica punteggi per Graduatorie, Concorsi, Mobilità/Trasferimenti, ecc.
• Tutor Dedicato: a supporto del percorso formativo, sarà affidato ad ogni studente un Tutor al quale poter fare riferimento per qualsiasi esigenza didattica ed amministrativa.

Contenuti

Insegnamento SSD CFU
SOCIOLOGIA GENERALE SPS/07 6
PEDAGOGIA SPERIMENTALE M-PED/04 9
 a scelta tra: 42
FILOSOFIA TEORETICA M-FIL/01 12
STORIA DELLA FILOSOFIA 1 M-FIL/06 6
STORIA DELLA FILOSOFIA 2 M-FIL/06 6
PSICOLOGIA GENERALE M-PSI/01 6
TEORIE E TECNICHE DELLA COMUNICAZIONE DI MASSA SPS/08 12
METODOLOGIA E TECNICA DELLA RICERCA SOCIALE SPS/07 6
PSICOLOGIA SOCIALE M-PSI/02 6
STORIA DELLA PEDAGOGIA M-PED/02 12
PSICOLOGIA DELLO SVILUPPO M-PSI/04 12
PEDAGOGIA GENERALE M-PED/01 6
PROVA FINALE 3

Destinatari

Destinatari

Il Master “A18 – L’insegnamento delle materie filosofiche e umanistiche negli istituti secondari di II grado: metodologie didattiche” è rivolto a tutti coloro i quali intendono recuperare esami singoli per accedere alle specifiche classi di concorso e, in concomitanza, ottenere anche punti per la graduatoria.

Obiettivi

Obiettivi

A seguito degli esami finali del Master viene rilasciato il “Diploma di Master Universitario annuale di I livello di 1500 ore e 60CFU.
Il piano di studi mira al completamento del percorso formativo necessario per l’accesso ai concorsi per l’insegnamento di materie afferenti all’area socio-letteraria e storico-geografica, negli istituti secondari di primo e secondo grado, per coloro i quali hanno conseguito un titolo di studio che di per sé non fornisce un accesso di diritto all’insegnamento nelle classi A18 o per l’aggiornamento dei docenti già in servizio.

Il titolo acquisito con il Master ha validità presso tutte le istituzioni, enti, associazioni e strutture pubbliche e private che affrontano la tematica della metodologia didattica inerente all’insegnamento delle discipline socio-letterarie e storico-geografiche all’interno della scuola.

Modalità di svolgimento del corso

Modalità di svolgimento del corso

Le attività didattiche del corso vengono erogate in e-learning. DATE ESAME
Gli esami si terranno presso le sedi dell’Università e-Campus dislocate in tutta Italia (Novedrate, Milano, Torino, Padova, Firenze, Roma, Cagliari, Napoli, Bari, Reggio Calabria, Catania, Palermo).

Requisiti di ammissione

Requisiti di ammissione

Laurea triennale, magistrale o specialistica conseguita secondo l’ordinamento antecedente o successivo al D. M. 509/99. La partecipazione al Master è incompatibile con l’iscrizione ad altri master, corsi di laurea, dottorati e scuole di specializzazione.

A/11 – 12 – 13 – 22 AREA SOCIO-LETTERARIA, STORICO-GEOGRAFICA PER L’INSEGNAMENTO NEGLI ISTITUTI SECONDARI DI I E II GRADO

By | Area Scuola, Area Scuola, Master I livello

Specifiche del corso


• Durata: 1.500 ore
• Modalità di erogazione: full online con piattaforma informatica accessibile h24
• Prova finale: esami in 30esimi per le singole materie in presenza nelle sedi eCampus, da sostenersi dopo 6 mesi, ed entro 1 anno, dall’iscrizione. Per l’ammissione alla prova finale è necessario aver svolto una tesina su di un argomento del corso, per la quale non è prevista la discussione in presenza.
• Punteggio: punteggio per concorso docenti,
• Tutor Dedicato: a supporto del percorso formativo, sarà affidato graduatoria per il pre-ruolo e mobilità/trasferimenti purché coerente con gli insegnamenti previsti dalla graduatoria. Verifica punteggi per Graduatorie, Concorsi, Mobilità/Trasferimenti, ecc.ad ogni studente un Tutor al quale poter fare riferimento per qualsiasi esigenza didattica ed amministrativa.

Contenuti

Insegnamento SSD CFU
LINGUISTICA GENERALE L-LIN/01 6
 LETTERATURA LATINA 1 L-FIL-LET/04 6
 a scelta tra:   42
LINGUISTICA E SOCIOLINGUISTICA L-LIN/01 6
LETTERATURA GRECA 1 L-FIL-LET/02 6
LETTERATURA GRECA 2 L-FIL-LET/02 6
CIVILTA’ E CULTURA CLASSICA 1 L-FIL-LET/02 6
CIVILTA’ E CULTURA CLASSICA 2 L-FIL-LET/02 6
 LETTERATURA LATINA 2 L-FIL-LET/04 6
LINGUA LATINA L-FIL-LET/04 12
LETTERATURA ITALIANA L-FIL-LET/10 12
LETTERATURA ITALIANA 1 L-FIL-LET/10 6
LINGUISTICA ITALIANA L-FIL-LET/12 12
STORIA ROMANA L-ANT/03 6
STORIA GRECA L-ANT/02 6
STORIA MEDIOEVALE M-STO/01 12
STORIA MODERNA M-STO/02 12
GEOGRAFIA M-GGR/01 6
GEOGRAFIA UMANA M-GGR/01 12
PROVA FINALE 6

Destinatari

Destinatari

Il Master “A11-12-13-22 – Area socio-letteraria, storico-geografica per l’insegnamento negli istituti secondari” è rivolto a tutti coloro i quali intendono recuperare esami singoli per accedere alle specifiche classi di concorso e, in concomitanza, ottenere anche punti per la graduatoria.

Obiettivi

Obiettivi

A seguito degli esami finali del Master viene rilasciato il “Diploma di Master Universitario annuale di I livello di 1500 ore e 60CFU.
Il piano di studi mira al completamento del percorso formativo necessario per l’accesso ai concorsi per l’insegnamento di materie afferenti all’area socio-letteraria e storico-geografica, negli istituti secondari di primo e secondo grado, per coloro i quali hanno conseguito un titolo di studio che di per sé non fornisce un accesso di diritto all’insegnamento nelle classi A11-A12-A13-A22 o per l’aggiornamento dei docenti già in servizio.

Il titolo acquisito con il Master ha validità presso tutte le istituzioni, enti, associazioni e strutture pubbliche e private che affrontano la tematica della metodologia didattica inerente all’insegnamento delle discipline socio-letterarie e storico-geografiche all’interno della scuola.

Modalità di svolgimento del corso

Modalità di svolgimento del corso

Le attività didattiche del corso vengono erogate in e-learning. DATE ESAME
Gli esami si terranno presso le sedi dell’Università e-Campus dislocate in tutta Italia (Novedrate, Milano, Torino, Padova, Firenze, Roma, Cagliari, Napoli, Bari, Reggio Calabria, Catania, Palermo).

Requisiti di ammissione

Requisiti di ammissione

Laurea triennale, magistrale o specialistica conseguita secondo l’ordinamento antecedente o successivo al D. M. 509/99. La partecipazione al Master è incompatibile con l’iscrizione ad altri master, corsi di laurea, dottorati e scuole di specializzazione.

FORMAZIONE DEGLI EDUCATORI AREA SOCIOSANITARIA

By | Area Biomedica, Master I livello
  • A.A.: 2019/2020
  • Iscrizioni sempre aperte
  • Rilascio credenziali entro 48 ore
  • CFU: 60
  • Durata: 1500 ore

Il master completa la preparazione di laureati triennali offrendo un percorso di studio che tratta e approfondisce il ruolo educativo nell’area sociale e in quella sanitaria.
Gli argomenti trattati integrano le nozioni della formazione di base tenendo in considerazione sia i diversi ambiti operativi della clinica sia differenti fasce di età alle quali è rivolto l’agire professionale dell’educatore.

Contenuti

Formazione dell’educatore di ambito sociosanitario
INSEGNAMENTI SSD CFU
G1-Etica e legislazione a tutela del paziente e dell’operatore IUS/07 15 cfu
I DIRITTI E DOVERI DEI LAVORATORI IUS/07 3
II DECRETO 81: LA SICUREZZA DEI LAVORATORI IUS/07 3
III il problema legislativo della contenzione nel paziente psichiatrico e nel bambino autistico IUS/15 1
IV IL TEMA COMPLESSO DELLA RESPONSABILITA’ DEGLI OPERATORI IUS/09 2
V LA LEGGE E LA TUTELA DEI DATI IUS/01 1
VI ETICA  E CODICE DEONTOLOGICO IUS/20 2
VII il problema dei maltrattamenti nei fragili in ottica legislativa IUS/17 2
VIII il problema del consenso informato in pazienti fragili IUS/17 1
G2- GESTIONE dei pazienti e utenti nei SERVIZI SOCIO-SANITARI e socio educativi MED/42 9 cfu
I analisi degli ambiti lavorativi degli educatori e differenti competenze MED/42 1
II METODOLOGIA DELLA RICERCA/STATISTICA MED/01 2
III La gestione della documentazione sanitaria MED/42 1
IV La  RETE DEI SERVIZI SOCIO-SANITARI MED/42 2
V PIANIFICAZIONE E GESTIONE DELLE RISORSE UMANE SECS-P/02 1
VI ACCREDITAMENTO E SISTEMA QUALITA’ in sanità MED/45 2
G3 APPROCCI GESTIONALI/ EDUCAZIONALI IN SANITA’ M-PED/01 8cfu
I Gestione dell’approccio educazionale riabilitativo del paziente affetto da Alzheimer e demenza senile MED/48 1
II Gestione dell’approccio educazionale riabilitativo nell’anziano istituzionalizzato MED/48 1
III Gestione dell’approccioc educazionale nel bambino problematico M-PED/01 1
IV approccio narrativo alla gestione del paziente M-PSI/01 1
V approccio educazionale nel disagio scolastico M-PED/01 1
VI approccio educazionale del bambino oncologico M-PED/01 1
VII Gestione della pet terapy e terapie alternative nei pazienti fragili M-PSI/08 2
G4 – la comunicazione nei sistemi complessi SPS/08 12cfu
I la comunicazione SPS/08 2
II SCIENZA DELLA COMPLESSITA’ SECS-P/08 2
III MANAGEMENT DELLA COMPLESSITA’ SECS-P/08 1
IV comunicazione interistituzionale: comunicare con la rete dei servizi SPS/08 1
V comunicazione interdisciplinare (équipe) SPS/08 1
VI comunicazione con pazienti fragili e familiari SPS/08 2
VII gestione dei conflitti e della rabbia nel gruppo di lavoro M-PSI/05 1
VIII gestione dello stress e del burn out M-PSI/06 1
IX comunicazione del gruppo di lavoro con i social network SPS/08 1
G5- gestione degli interventi educativi nei diversi ambiti (clinico e educativo) M-PED/03 9cfu
I Interventi di educazione alla salute per la gestione del bullismo e cyberbullismo M-PED/03 1
II gestire e riabilitare i pazienti con  ludopatia M-PED/03 1
III la dipendenza da sostanze stupefacenti M-PSI/08 2
IV gestire il percorso riabilitativo degli ikikimoro MED/48 1
V gestire la riabilitazione del paziente psichiatrico (comunità per anoressia, comunità per psicotici…) MED/48 2
VI gestire  la disabilità con approccio educativo M-PED/03 2
TOTALE INSEGNAMENTI 53cfu
PROVA FINALE 7cfu
TOTALE 60

Destinatari

Destinatari

Il master è rivolto:
a chi ha conseguito il diploma di laurea triennale ai sensi del d.m. 509/99 e del d.m. 270/04, preferibilmente in Scienze dell’educazione
titolo regionale triennale di Educatore Professionale conseguito entro il 2005.

Obiettivi

Obiettivi

Acquisire conoscenze specifiche sui seguenti temi:
approccio educativo al minore con diagnosi clinica accertata di disturbo psichiatrico o con patologia ad esito infausto
Interventi educativi rivolti all’adulto con compromissione della sfera comportamentale ed emotiva
Approccio educativo all’anziano con deficit cognitivi
Identificare e saper agire nei confronti dei soggetti appartenenti all’ “area della fragilità”
gestione organizzativa di strutture e gruppi di lavori in ambito sociale e sanitario
Interventi educativi nei confronti di soggetti affetti dalle “nuove dipendenze”
Legislazione sanitaria in merito alle tematiche della privacy, della sicurezza, dei contratti collettivi di lavoro, etica e responsabilità professionale.

Durata e struttura

Durata e struttura

Il master ha una durata di 12 mesi ed è erogato in modalità Full on line.

Esami

Esami

Il master è strutturato in 5 macroaree corrispondenti a 5 esami:
Etica e legislazione a tutela del paziente e dell’operatore
Gestione dei pazienti e utenti nei Servizi Socio-Sanitari e socio educativi
Approcci gestionali / educazionali in Sanità
La comunicazione nei sistemi complessi
Gestione degli interventi educativi nei diversi ambiti (clinico e educativo).

Prova finale

Prova finale

La prova finale (7 cfu) consisterà in un progetto o una proposta di miglioramento in ambito sanitario, possibilmente su realtà vicine allo studente. L’elaborato sarà discusso presso la sede centrale dell’Università a Novedrate (CO).

INFERMIERISTICA IN PSICHIATRIA

By | Area Biomedica, Master I livello
  • A.A.: 2019/2020
  • Iscrizioni sempre aperte
  • Rilascio credenziali entro 48 ore
  • CFU: 60
  • Durata: 1500 ore

Il master è stato progettato per gli infermieri che intendono acquisire competenze specifiche nella gestione e nell’assistenza del paziente affetto da patologia psichiatrica.
Prevenzione, assistenza, riabilitazione, abilità relazionali.

Contenuti

Formazione infermieristica di ambito psichiatrico- 2019/20
     
  Contenuti del modulo Settore disciplinare CFU
       
G1- Management in psichiatria M-PSI/06 11
I La gestione dei farmaci BIO/14 1
II La gestione delle comunità psichiatriche M-PSI/06 3
III La presa in carico del paziente psichiatrico M-PSI/08 1
IV La sicurezza degli operatori in psichiatria ING-IND/17 3
V La valutazione infermieristica MED/45 2
VI Management sistemi complessi SECS-P/08 1
       
G2- psichiatria:evoluzione storica e legislazione MED/25 10
I La legislazione in psichiatria in Italia e all’estero IUS/10 3
II La storia della psichiatria M-STO/05 1
III Approccio filosofico in psichiatria: fenomenologia M-FIL/02 2
IV Approccio sociologica alla psichiatria: Sullivan MED/41 2
V la tutela della privacy IUS/01 2
       
G3- LA MALATTIA PSICHIATRICA OGGI PARTE 1: INQUADRAMENTO DIAGNOSTICO E CLASSIFICAZIONE MALATTIE MED/25 11
I Manuale DSM5 M-PSI/08 3
II Le categorie psicodiagnostiche: nevrosi, psicosi e borderline M-PSI/07 1
III le nuove patologie psichiatriche (ludopatia ortoressia, ecc) MED/25 2
IV le sindromi psico organiche (la doppia diagnosi) M-PSI/08 1
V Psicopatologia infantile e dell’età evolutiva MED/39 2
VI Autismo M-PSI/08 2
G4- LA MALATTIA PSICHIATRICA OGGI PARTE 2: TERAPIA M-PSI/08 7
I La terapia farmacologia BIO/14 1
II Il contenzioso della contenzione MED/25 1
III I modelli di psicoterapia M-PSI/08 2
IV L’approccio educazionale M-PSI/04 1
V La Pet terapy M-PSI/08 1
VI Musicoterapia M-PSI/08 1
 
G5- la comunicazione e la relazione SPS/08 10
I La comunicazione con il paziente fragile e la sua famiglia SPS/08 3
II I rapporti con la famiglia del paziente psichiatrico: psicoeducazione familiare M-PSI/05 1
III La comunicazione multiprofessionale SPS/08 2
IV Stress e  burnout M-PSI/06 2
V Counseling  operatori sanitari M-PSI/08 2
     
     
TOTALE CFU INSEGNAMENTI 49
PROVA FINALE 11
TOTALE 60

Destinatari

Destinatari

Il master è rivolto a chi ha conseguito il diploma di laurea triennale ai sensi del d.m. 509/99 e del d.m. 270/04, preferibilmente in:
Professioni Sanitarie Infermieristiche
Diploma di Infermiere Professionale conseguito entro l’anno 1999 unitamente ad un diploma di maturità (titolo equiparato al diploma di laurea triennale).

Obiettivi

Obiettivi

Al termine del master i partecipanti avranno acquisito:
Conoscenze specifiche in merito all’inquadramento diagnostico e alla classificazione delle malattie psichiatriche
Abilità e competenze relazionali nei confronti del paziente, con la famiglia, per l’interazione con l’equipe multiprofessionale e con i servizi a supporto.
Conoscere e applicare competenze educative
Conoscere discipline di terapia non convenzionali utilizzabili in ambito psichiatrico
Conoscere i principali modelli e strumenti per la valutazione e la gestione del rischio in ambito psichiatrico
E’ offerta anche una versione full on line della durata di 12 mesi che eroga ai partecipanti 60 crediti formativi universitari.

Durata e struttura

Durata e struttura

Il master ha una durata di 16 mesi ed è erogato in modalità Blended.
Sono previste lezioni in presenza sulla sede di Novedrate. Il calendario verrà fornito all’attivazione del master.
Il master verrà attivato per l’anno accademico 2019/2020

Esami

Esami

Il master è strutturato in 5 macroaree corrispondenti a 5 esami:
Management in psichiatria
Psichiatria: evoluzione storica e legislazione
La malattia psichiatrica oggi parte 1: inquadramento diagnostico e classificazione malattie
La malattia psichiatrica oggi parte 2: terapia
La comunicazione e la relazione.

Prova finale

Prova finale

La prova finale (11 cfu) consisterà in un progetto o una proposta di miglioramento in ambito sanitario, possibilmente su realtà vicine allo studente. L’elaborato sarà discusso presso la sede centrale dell’Università a Novedrate (CO).

VALUTAZIONE POSTURALE STRUMENTALE ED ANALISI DEL MOVIMENTO

By | Area Biomedica, Master I livello
  • A.A.: 2019/2020
  • Iscrizioni sempre aperte
  • Rilascio credenziali entro 48 ore
  • CFU: 60
  • Durata: 1500 ore

Il master offre una formazione specifica nella valutazione posturale strumentale e nell’analisi del movimento, requisiti necessari per garantire un’accurata attività di prevenzione e/o monitoraggio di molteplici disfunzioni e patologie di vario ordine e grado.
Il corso è quindi rivolto a professionisti che si occupano di queste specifiche tematiche: laureati in fisioterapia e laureati in scienze motorie.

Contenuti

Cod Insegnamenti Ssd Cfu
G1 Posturologia Generale M-EDF/01 6
G2 Posturologia Sportiva M-EDF/02 6
G3 Modulo pratico di posturologia generale M-EDF/01 1
G4 Modulo pratico di posturologia sportiva M-EDF/02 1
G5 Valutazione posturale e strumentale in ambito clinico e sportivo M-EDF/01 6
G6 Analisi del movimento in ambito clinico e sportivo M-EDF/02 6
G7 Modulo pratico di analisi del movimento M-EDF/02 1
G8 Modulo pratico di valutazione posturale e strumentale in ambito clinico e sportivo M-EDF/01 1
G9 Chinesiologia posturale BIO/09 3
G10 Posturologia e tecniche manuali integrate BIO/09 3
G11 Ergonomia MED/33 6
G12 Valutazione antropometrica e della composizione corporea BIO/16 4
G13 Attività motoria preventiva, compensativa e rieducativa M-EDF/01 6
  Un’attività a scelta tra:
G14 Attività motoria per le malattie neurodegenerative MED/34 6
  Tirocinio MED/34 6
Totale insegnamenti 56
Tesi 4
Totale 60

Destinatari

Destinatari

il master è rivolto a Laureati triennali e magistrali in Scienze delle attività motorie, diplomati ISEF, podologi, tecnici ortopedici, fisioterapisti, medici, odontoiatri, ortottisti, ingegneri biomedici. Altre classi di laurea o equipollenza titoli a discrezione del comitato scientifico CERFAS.

Obiettivi

Obiettivi

Fornire gli elementi di conoscenza in posturologia clinica e sportiva essenziali per utilizzare sistemi computerizzati di analisi statica e del movimento umano.
Formare un operatore specializzato in grado di utilizzare i sistemi più avanzati di valutazione posturale strumentale e analisi del movimento umano in ambito clinico e sportivo.

Durata e struttura

Durata e struttura

il master ha una durata di 12 mesi ed è erogato in modalità blended. Le lezioni frontali sono concentrate in due weekend e sono previste sulle sedi di Novedrate, Roma, Napoli e Palermo (previo raggiungimento di un numero minimo di iscritti.

Esami

Esami

Gli esami sono scritti, le prove sono strutturate in 30 domande a risposta multipla e sono sostenibili nelle seguenti sedi: Novedrate, Roma, Palermo, Napoli, Bari e Padova.

Prova finale

Prova finale

La prova finale consisterà in un progetto e sarà discusso presso la sede centrale dell’Università a Novedrate  , sono previste 5 sessioni di laurea all’anno.

IL TRASPORTO MARITTIMO E L’INDUSTRIA DELLA NAVIGAZIONE

By | Area Ingegneria, Area Scuola, Master I livello
  • A.A.: 2019/2020
  • Tipologia: Master universitario di I livello
  • CFU: 72
  • Durata: 1800 ore

Il trasporto marittimo lega sempre di più l’industria della navigazione: compagnie, agenzie marittime, cantieri navali, imprese portuali, logistiche e di trasporto.

Contenuti

TEMATICA SSD CFU
Meteorologia GEO/12 6
Teoria della nave ING-IND/02 6
Cartografia nautica e GIS ICAR/06 6
Manovrabilità e costruzione navale ING-IND/02 9
Architettura e statica della nave ING-IND/01 12
Tecnologia della nave e costruzioni navali ING-IND/02 6
Motori a combustione interna ING-IND/09 9
Macchine e sistemi energetici ING-IND/09 9
Affidabilità e sicurezza delle macchine ING-IND/14 6
Elaborato finale
TOTALE CFU 72

Finalità

Finalità

Il Master forma figure professionali qualificate per adeguarsi ai rapidi cambiamenti tipici dei settori industriali, della logistica e della gestione dei mezzi navali.

Gli insegnamenti sostenuti propedeuticamente all’esame finale per conseguire il diploma di Master Universitario di I livello in: “Il trasporto marittimo e l’industria della navigazione” possono costituire credito per i corsi di Laurea Magistrale, secondo i criteri definiti dagli appositi organi universitari.

Destinatari

Destinatari

Il titolo acquisito con il Master ha validità presso tutte le istituzioni, enti, associazioni e strutture pubbliche e private che affrontano le tematiche del trasporto marittimo, ovvero:

nelle scuole di ogni ordine e grado;

nelle strutture formative;

nelle strutture di ricerca e di sperimentazione.

Ricorda

Ricorda

Puoi usufruire del bonus da 500 euro de “La Buona Scuola” per finanziare il tuo Master nel settore formazione all’Università eCampus.

Titoli per l’ammissione

Titoli per l’ammissione

Laurea triennale, magistrale o specialistica conseguita secondo l’ordinamento antecedente o successivo al D. M. 509/99. La partecipazione al Master è incompatibile con l’iscrizione ad altri master, corsi di laurea, dottorati e scuole di specializzazione.

RUOLO DEL DIRIGENTE NELLE ISTITUZIONI SCOLASTICHE

By | Area Scuola, Master I livello
  • A.A.: 2018/2019
  • Tipologia: Master universitario di I livello
  • CFU: 60
  • Durata: 1500 ore
  • Punteggio: 3 punti in graduatoria per il pre-ruolo e 1 punto per mobilità/trasferimenti purché coerente con gli insegnamenti previsti dalla graduatoria

Ruolo del dirigente nelle istituzioni scolastiche.

Contenuti

Ssd Materia Cfu
IUS/09 La legislazione scolastica 12
SECS-P/10 Il ruolo del dirigente scolastico tra responsabilità, management e leadership 15
IUS/09 Normativa di riferimento del D.S. 6
SESC-S/05 La valutazione del sistema scolastico – La sicurezza nelle scuole 12
INF/01 La scuola, innovazione e progettualità 9
Prova finale 6

Finalità

Finalità

Il master di II livello sul “Ruolo del dirigente nelle istituzioni scolastiche” vuole essere un momento di riflessione sui nuovi scenari che la scuola italiana si trova ad affrontare dopo l’entrata in vigore della riforma “La Buona Scuola” (L. 13 luglio 2015, n. 107).
Il coordinamento scientifico del master è affidato a Francesco de Sanctis, professionista nella Direzione Generale del Ministero dell’Istruzione con incarichi regionali e nazionali, oggi docente di Principi, legislazione e management scolastico all’Università eCampus.

Il corso affronta una serie di temi – autonomia, sicurezza, responsabilità, valutazione, leadership, rapporti istituzionali, innovazione, per citarne alcuni – con la doppia finalità di garantire un percorso di formazione completo a chi intende diventare Dirigente Scolastico e di consentire a chi già riveste questo incarico di approfondire gli aspetti ricorrenti della professione.

Destinatari

Destinatari

Il Master è rivolto ai dirigenti scolastici e agli aspiranti dirigenti scolastici che intendano approfondire le principali tematiche legate al ruolo e alla professione.

Ricorda

Ricorda

Puoi usufruire del bonus da 500 euro de “La Buona Scuola” per finanziare il tuo Master nel settore formazione all’Università eCampus.

Titoli per l’ammissione

Titoli per l’ammissione

Laurea triennale, magistrale o specialistica conseguita secondo l’ordinamento antecedente o successivo al D. M. 509/99. La partecipazione al Master è incompatibile con l’iscrizione ad altri master, corsi di laurea, dottorati e scuole di specializzazione.

DIDATTICA DELLA LINGUA ITALIANA COME LINGUA SECONDA L2

By | Area Scuola, Master I livello
  • A.A.: 2018/2019
  • Tipologia: Master universitario di I livello
  • CFU: 60
  • Durata: 1500 ore
  • Punteggio: 3 punti in graduatoria per il pre-ruolo e 1 punto per mobilità/trasferimenti purché coerente con gli insegnamenti previsti dalla graduatoria

Didattica della lingua italiana come lingua seconda l2.

Contenuti

Ssd Materia Cfu
M-PSI/01 Basi cognitive, motivazionali, sociali dei processi di apprendimento 5
IUS/01 Legislazione scolastica 4
M-PED/03 Pedagogia speciale 5
L-LIN/01 Linguistica generale 6
Fondamenti di fonologia, morfologia, sintassi 3
Sociolinguistica dell’italiano contemporaneo 3
L-FIL-LET/12 Linguistica italiana 6
Grammatica italiana e riflessione metalinguistica 3
Storia linguistica dell’italiano post-unitario e tendenze dell’italiano contemporaneo 3
L-LIN/02 Didattica della lingua italiana 12
Principi di linguistica educativa e acquisizionale 3
Principi di Language testing e valutazione 3
Metodologia e didattica dell’italiano come L2 3
Pragmatica interculturale 3
L-LIN/17 Lingue e culture di origine degli apprendenti: lingua e cultura romena 3
L-FIL-LET/10 Analisi e uso didattico del testo letterario 3
L-ART/06 Uso del cinema e degli audiovisivi in contesti didattici ed educativi 3
L-FIL-LET/12 Laboratorio di didattica dell’italiano 4
Tirocinio 4
Prova finale 5

Finalità

Finalità

Il fenomeno dell’immigrazione in Italia richiede anche l’intervento di figure specializzate che possano favorire l’integrazione a livello linguistico e culturale nel contesto scolastico ed educativo. Il master risponde a questa esigenza permettendo ai partecipanti di acquisire una preparazione specifica nell’ambito della didattica interculturale e della didattica dell’italiano come seconda lingua. Obiettivo principale del corso è fornire le competenze metodologiche e didattiche necessarie progettare e attuare interventi formativi personalizzati, calibrati sulle esigenze dello studente e basati sul confronto tra la sua lingua di origine e la lingua seconda in molteplici situazioni ed ambiti disciplinari.

Destinatari

Destinatari

Il Master è rivolto a facilitatori linguistici nella scuola dell’obbligo, insegnanti di italiano (presso enti locali, aziende, organizzazioni legate al mondo del lavoro, associazioni), collaboratori ed esperti di lingua presso centri linguistici, lettori presso Istituti Italiani e Università Straniere.

Ricorda

Ricorda

Puoi usufruire del bonus da 500 euro de “La Buona Scuola” per finanziare il tuo Master nel settore formazione all’Università eCampus.

Titoli per l’ammissione

Titoli per l’ammissione

Laurea triennale, magistrale o specialistica conseguita secondo l’ordinamento antecedente o successivo al D. M. 509/99. La partecipazione al Master è incompatibile con l’iscrizione ad altri master, corsi di laurea, dottorati e scuole di specializzazione.

NUOVA DIDATTICA PER LE LINGUE: MULTIMEDIALE, FLIPPED LEARNING E CLIL

By | Area Scuola, Master I livello
  • A.A.: 2018/2019
  • Tipologia: Master universitario di I livello
  • CFU: 60
  • Durata: 1500 ore
  • Punteggio: 3 punti in graduatoria per il pre-ruolo e 1 punto per mobilità/trasferimenti purché coerente con gli insegnamenti previsti dalla graduatoria

Nuova didattica per le lingue: multimediale, flipped learning e clil.

Contenuti

Ssd Materia Cfu
M-PSI/01 Basi cognitive, motivazionali, sociali dei processi di apprendimento 5
IUS/01 Legislazione scolastica 4
M-PED/03 Pedagogia speciale 5
L-LIN/02 Processi specifici dell’apprendimento linguistico 3
L-LIN/02 Principi di didattica delle lingue straniere 3
L-LIN/02 Valutazione delle competenze linguistiche e comunicative 3
ING-INF/05 Competenze informatiche di base 3
ING-INF/05 Didattica multimodale e ceazione di contenuti multimediali 6
L-LIN/02 La classe capovolta: laboratorio di flipped learning 4
L-LIN/02 Principi della metodologia clil 4
L-LIN/02 Didattizzazione di materiali autentici 2
Uno a scelta tra
L-LIN/12 Didattica del testo letterario in lingua inglese 3
L-LIN/04 Didattica del testo letterario in lingua francese 3
L-LIN/07 Didattica del testo letterario in lingua spagnola 3
L-LIN/14 Didattica del testo letterario in lingua tedesca 3
Uno a scelta tra
L-LIN/10 perfezionamento della lingua inglese 6
L-LIN/03 perfezionamento della lingua francese 6
L-LIN/05 perfezionamento della lingua spagnola 6
L-LIN/13 perfezionamento della lingua tedesca 6
Tirocinio 4
Prova finale 5

Finalità

Finalità

Il master forma i corsisti sull’uso integrato di nuovi strumenti, approcci e metodi didattici che possano proficuamente essere introdotti e affiancati alla didattica tradizionale e alle pratiche di insegnamento nella scuola secondaria.
In particolare, il master è incentrato su tre diverse metodologie:
1. il web learning e la didattica multimodale
2. la didattica capovolta (o flipped learning)
3. la metodologia CLIL (Content and Language Integrated Learning).

Destinatari

Destinatari

Destinatari del master sono innanzitutto docenti di lingua straniera (inglese, francese, spagnolo e tedesco) di scuole secondarie di primo e secondo grado, ma anche docenti di discipline non linguistiche interessati a metodologie didattiche innovative in cui all’insegnamento di contenuti tecnico-scientifici o artistico-espressivi si affianchi l’uso veicolare o strumentale di una lingua straniera. Il master consente infatti di acquisire competenze specifiche volte all’introduzione della metodologia CLIL nel piano didattico.

Ricorda

Ricorda

Puoi usufruire del bonus da 500 euro de “La Buona Scuola” per finanziare il tuo Master nel settore formazione all’Università eCampus.

Titoli per l’ammissione

Titoli per l’ammissione

Laurea triennale, magistrale o specialistica conseguita secondo l’ordinamento antecedente o successivo al D. M. 509/99. La partecipazione al Master è incompatibile con l’iscrizione ad altri master, corsi di laurea, dottorati e scuole di specializzazione.

IL BULLISMO: INTERPRETAZIONE, FENOMENOLOGIA, PREVENZIONE E DIDATTICA

By | Area Scuola, Master I livello
  • A.A.: 2018/2019
  • Tipologia: Master universitario di I livello
  • CFU: 60
  • Durata: 1500 ore
  • Punteggio: 3 punti in graduatoria per il pre-ruolo e 1 punto per mobilità/trasferimenti purché coerente con gli insegnamenti previsti dalla graduatoria

Il bullismo: interpretazione, fenomenologia, prevenzione e didattica.

Contenuti

Ssd Materia Cfu
DISCIPLINE PSICO-FILOSOFICHE
M-PSI/01 Psicologia della comunicazione e dei rapporti interpersonali 9
M-PSI/02 Psicopatologia dell’intersoggettività 9
M-FIL/02 Filosofia e pratica delle scienze educative 9
DISCIPLINE PSICO-PEDAGOGICHE
M-PED/01 Analisi psico-fenomenologica del bullismo 6
M-PSI/04 Psicologia dell’educazione e prassi educativa 15
M-PSI/08 Tecniche di counselling vittimologico 6
Prova finale 6

Finalità

Finalità

La professionalità del docente richiama la necessità di formarsi costantemente attraverso percorsi altamente specifici e professionalizzanti. Il corso si pone l’obiettivo di far conseguire la padronanza e la capacità di comprensione del fenomeno del bullismo, anche nella sua matrice tecnologica. Bullismo e cyberbullismo richiedono competenze sempre aggiornate e specifiche, volte a contrastare tali fenomeni quali piaga sociale ed educativa.

Destinatari

Destinatari

Il Master di I livello “Il bullismo: interpretazione, fenomenologia, prevenzione e didattica” è rivolto a dirigenti scolastici, staff del dirigente, insegnanti della scuola primaria e secondaria.

Ricorda

Ricorda

Puoi usufruire del bonus da 500 euro de “La Buona Scuola” per finanziare il tuo Master nel settore formazione all’Università eCampus.

Titoli per l’ammissione

Titoli per l’ammissione

Laurea triennale, magistrale o specialistica conseguita secondo l’ordinamento antecedente o successivo al D. M. 509/99. La partecipazione al Master è incompatibile con l’iscrizione ad altri master, corsi di laurea, dottorati e scuole di specializzazione.

A SCUOLA OGGI – ALTERNANZA SCUOLA-LAVORO

By | Area Scuola, Master I livello
  • A.A.: 2018/2019
  • Tipologia: Master universitario di I livello
  • CFU: 60
  • Durata: 1500 ore
  • Punteggio: 3 punti in graduatoria per il pre-ruolo e 1 punto per mobilità/trasferimenti purché coerente con gli insegnamenti previsti dalla graduatoria

A scuola oggi – alternanza scuola-lavoro.

Contenuti

Ssd Materia Cfu
M-PSI/01 Basi cognitive, motivazionali, sociali dei processi di apprendimento 5
IUS/01 Legislazione scolastica 4
M-PED/03 Pedagogia speciale 5
M-PSI/04 Rapporto scuola-famiglia 4
IUS/01 Alternanza scuola-lavoro: nascita, motivazioni (l.107/2015) 5
IUS/09 Fondamenti normativi 5
M-PED/03 La didattica dell’alternanza scuola-lavoro 5
M-PED/03 Rete e ruoli professionali coinvolti nella metodologia didattica 5
M-PED/03 La progettazione di percorsi di alternanza scuola-lavoro 5
M-PED/03 La progettazione di competenze di percorsi di alternanza scuola-lavoro 5
M-PED/04 La valutazione dei percorsi di alternanza scuola-lavoro 5
Prova finale 7

Finalità

Finalità

Il master permette di aggiornare e approfondire le tematiche legate ai progetti dell’alternanza scuola-lavoro che sempre di più coinvolgono gli studenti della scuola secondaria di secondo grado. Obiettivo del corso è fornire ai partecipanti le principali competenze e metodologie didattiche per preparare e sostenere gli alunni nel percorso formativo di sperimentazione all’interno del contesto professionale.

Destinatari

Destinatari

Il master è rivolto a dirigenti scolastici, staff del dirigente, docenti della scuola secondaria di secondo grado.

Ricorda

Ricorda

Puoi usufruire del bonus da 500 euro de “La Buona Scuola” per finanziare il tuo Master nel settore formazione all’Università eCampus.

Titoli per l’ammissione

Titoli per l’ammissione

Laurea triennale, magistrale o specialistica conseguita secondo l’ordinamento antecedente o successivo al D. M. 509/99. La partecipazione al Master è incompatibile con l’iscrizione ad altri master, corsi di laurea, dottorati e scuole di specializzazione.

A SCUOLA OGGI – DIDATTICA METACOGNITIVA: MOTIVAZIONE E APPRENDIMENTO

By | Area Scuola, Master I livello
  • A.A.: 2018/2019
  • Tipologia: Master universitario di I livello
  • CFU: 60
  • Durata: 1500 ore
  • Punteggio: 3 punti in graduatoria per il pre-ruolo e 1 punto per mobilità/trasferimenti purché coerente con gli insegnamenti previsti dalla graduatoria

A scuola oggi – didattica metacognitiva: motivazione e apprendimento.

Contenuti

Ssd Materia Cfu
M-PSI/01 Basi cognitive, motivazionali, sociali dei processi di apprendimento 5
IUS/01 Legislazione scolastica 4
M-PED/03 Pedagogia speciale 5
M-PSI/04 Rapporto scuola-famiglia 4
M-PSI/01 Interventi metacognitivi a scuola 5
M-PSI/04 Motivazioni ed emozioni nell’apprendimento 5
M-PED/04 Imparare a imparare: metodo di studio e apprendimento individualizzato 5
M-PSI/01 L’autoregolazione del processo di apprendimento 5
M-PED/03 Utilizzo delle nuove tecnologie per l’apprendimento 5
M-PED/03 Valutazione formativa nell’intervento metacognitivo 5
M-PSI/01 Stili di pensiero e stili di apprendimento 5
Prova finale 7

Finalità

Finalità

Il Master permette agli iscritti di aggiornare e approfondire le conoscenze teoriche e le competenze d’intervento relative ai processi di apprendimento riflessivi e autoregolati – con particolare attenzione alle componenti cognitive e motivazionali – per favorire il successo scolastico degli studenti. Il Master tratta inoltre il tema della personalizzazione dell’insegnamento a partire da spunti teorici e operativi in merito agli stili cognitivi e di pensiero.

Destinatari

Destinatari

Il Master di I livello in “Didattica metacognitiva” è rivolto a dirigenti scolastici, staff del dirigente, insegnanti della scuola primaria e secondaria.

Ricorda

Ricorda

Puoi usufruire del bonus da 500 euro de “La Buona Scuola” per finanziare il tuo Master nel settore formazione all’Università eCampus.

Titoli per l’ammissione

Titoli per l’ammissione

Laurea triennale o specialistica conseguita secondo l’ordinamento antecedente o successivo al D. M. 509/99. La partecipazione al Master è incompatibile con l’iscrizione ad altri master, corsi di laurea, dottorati e scuole di specializzazione.

MAGISTRALE LINGUE E LETTERATURE MODERNE E TRADUZIONE INTERCULTURALE

By | Biennali, Corsi di Laurea
  • Laurea: Magistrale Biennale
  • Classe: LM-37
  • Durata: 2 anni
  • CFU: 120

Il corso di laurea in Lingue e Letterature Moderne e Traduzione Interculturale intende elevare il grado di formazione raggiunto dai laureati triennali, attraverso il perfezionamento delle conoscenze e competenze acquisite nei precedenti livelli di corso di laurea.
L’obiettivo principale è fornire una didattica focalizzata sulle dinamiche linguistiche, letterarie e culturali, in particolare elevando la competenza comunicativa nelle lingue europee e stimolando le capacità critiche in presenza di vari contesti letterari e culturali. Si intende inoltre approfondire il tema dell’intercultura allo scopo di fornire le conoscenze utili per la traduzione letteraria in particolare.

Il percorso di studi ha lo scopo di approfondire la competenza nelle lingue e nelle relative letterature europee e di metterle a confronto tra loro. Gli obiettivi fondamentali sono il raggiungimento di una buona capacità di comprensione di testi e di registri linguistici differenti, sia nella lingua straniera che in italiano, e l’acquisizione di strumenti e metodologie critiche necessari allo studio e all’analisi delle diverse lingue nei loro contesti culturali, letterari e sociali.

Per quanto concerne gli sbocchi professionali, il corso di laurea mira a fornire ai laureati una preparazione culturale e linguistica atta a facilitare il loro impiego negli istituti di cooperazione internazionale, nelle istituzioni culturali italiane all’estero e nelle rappresentanze diplomatiche e consolari, in enti e istituzioni nazionali e internazionali, nei settori dello spettacolo, dell’editoria, del giornalismo come interpreti e traduttori qualificati, linguisti e filologi, redattori di testi tecnici e per la pubblicità, revisori di testi, consulenti linguistici, giornalisti, organizzatori di eventi culturali, mediatori interculturali, formatori, annunciatori della radio e della televisione.

Piano di studi 

1° Anno CFU Settori
 

OBBLIGATORI

2- esami a scelta tra

Lingua e traduzione francese 4 12 L-LIN/04
Lingua e traduzione inglese 4 12 L-LIN/12
Lingua e traduzione spagnola 4 12 L-LIN/07
Lingua e traduzione tedesca 4 12 L-LIN/14
2 esami a scelta tra
Letteratura francese 4 9 L-LIN/03
Letteratura inglese 4 9 L-LIN/10
Letteratura spagnola 4 9 L-LIN/05
Letteratura tedesca 4 9 L-LIN/13
1 esame a scelta tra
Storia moderna 6 M-STO/02
Storia contemporanea 6 M-STO/04
Antropologia culturale 6 M-DEA/01
12 cfu a scelta tra
Lingua e traduzione francese 4 12 L- LIN/04
Lingua e traduzione inglese 4 12 L-LIN/12
Lingua e traduzione spagnola 4 12 L-LIN/07
Lingua e traduzione tedesca 4 12 L-LIN/14
Storia moderna 6 M- STO/02
Storia contemporanea 6 M- STO/04
Antropologia culturale 6 M- DEA/01
Civiltà e cultura classica 2 6 L- FIL- LET/02
Letteratura italiana 6 L- FIL- LET/10
Filologia germanica 6 L- FIL –LET/15
Filologia e linguistica romanza 6 L- FIL- LET/09
Letteratura francese 5 6 L- LIN/03
Letteratura inglese 5 6 L- LIN/ 10
Letteratura spagnola 5 6 L- LIN/05
Letteratura tedesca 5 6 L- LIN/13
2° Anno CFU Settori
OBBLIGATORI
 

Linguistica italiana

 

6

 

L- FIL- LET/12

 

 

 

 

Linguistica e sociolinguistica 6 L- LIN/01
Per la prova finale 18 PROFIN_S
1 ESAME A SCELTA TRA Attività formative affini o integrative
Letteratura francese 5 6 L- LIN/03
Letteratura inglese 5 6 L- LIN/10
Letteratura spagnola 5 6 L-LIN/05
Letteratura tedesca 5 6 L- LIN/13
1 ESAME A SCELTA TRA
Filologia germanica 6 L-FIL-LET/15
Filologia e linguistica romanza 6 L- FIL-LET/09
1 ESAME A SCELTA TRA
Critica letteraria e letterature comparate 6 L-FIL- LET/14
Linguistica applicata 6 L- LIN/01
TIROCINI e/o LABORATORI

12 cfu a scelta tra

Tirocini -6 6 nn
Tirocini-8 8 nn
Tirocini -10 10 nn
Tirocini -12 12 nn
Fonetica 2 L-LIN/01
Laboratorio di italiano scritto 2 L-FIL-LET/12
Laboratorio di scrittura 2 L-FIL-LET/10
Laboratorio di interculturalità 2 Nn

Obiettivi formativi

Obiettivi formativi

Il Corso di laurea magistrale in Lingue e letterature moderne e traduzione interculturale, prevede lo sviluppo di competenze avanzate nell’ambito della storia letteraria e della civiltà delle aree linguistiche prescelte. A tal fine, verranno stimolate le capacità analitiche e critiche, le abilità espressive scritte e orali, applicandole allo studio delle dinamiche culturali e interculturali, anche in una prospettiva comparativa. Il conseguimento dei suddetti obiettivi sarà assicurato anche utilizzando gli strumenti dell’intermedialità in grado di presentare e offrire all’analisi e allo studio prospettive continuamente aggiornate e attuali.

La verifica dei risultati attesi in ambito culturale/letterario sarà effettuata mediante prove d’esame scritte e/o orali. In ambito linguistico la didattica presterà particolare attenzione allo sviluppo delle competenze linguistiche attive e passive, prevedendo il raggiungimento del livello C2, secondo i parametri europei. Lo studio della lingua sarà applicato anche all’analisi di più contesti letterari e culturali, alla valutazione delle dinamiche linguistiche in prospettiva storica e comparativa, allo sviluppo delle abilità di traduzione, in particolare letteraria, con attenzione anche alle tematiche teoriche e all’evoluzione degli studi di traduzione. Detti obiettivi saranno raggiunti attraverso un bilanciato equilibrio di lezioni a distanza, incontri seminariali, laboratori di traduzione, ed uso di materiale audiovisivo.

La verifica dei risultati attesi nell’apprendimento linguistico sarà effettuata attraverso un monitoraggio continuo durante lo svolgimento dei corsi, nonché attraverso prove d’esame scritte e/o orali. Durante il primo anno di corso lo studente svilupperà le conoscenze linguistiche di due lingue a scelta tra inglese (L-LIN/12), francese (L-LIN/04), spagnolo (L-LIN/07) e tedesco (L-LIN/14), accompagnando tale studio con insegnamenti di storia letteraria delle aree linguistiche prescelte (L-LIN/10, L-LIN/03, L-LIN/05, L-LIN/13) e avendo la possibilità di integrare il bagaglio di conoscenze di base con l’apprendimento di materie come la Storia moderna (M-STO/02), la Storia contemporanea (M-STO/04) e l’Antropologia culturale (M-DEA/01). Lo studente avrà l’opportunità di approfondire le competenze linguistiche e di storia letteraria acquisite anche al secondo anno, nel corso del quale avrà la possibilità di seguire materie a scelta tra Linguistica italiana (L-FIL-LETT/12) e Letteratura italiana (L-FIL-LETT/10), tra Filologia germanica (L-FIL-LETT/15) e Filologia e linguistica romanza (L-FIL-LETT/09), a seconda delle lingue oggetto di studio. Nel corso del secondo anno saranno inoltre impartiti insegnamenti di Glottologia e linguistica (L-LIN/01), Critica letteraria e letterature comparate (L-FIL-LETT/14). A coronamento del percorso didattico sono previste attività di tirocinio e laboratori (di Fonetica, Italiano scritto, Scrittura).

Sbocchi occupazioniali

Sbocchi occupazionali

Gli sbocchi occupazionali e le attività professionali previsti dal corso di laurea magistrale riguardano una pluralità di mansioni professionali di elevata responsabilità da identificarsi negli ambiti dell’editoria e del giornalismo, della comunicazione e dei servizi, della pubblicità, del turismo culturale, nel settore della cooperazione internazionale, in quello delle istituzioni culturali italiane all’estero e nelle rappresentanze diplomatiche e consolari.

I laureati magistrali del corso di laurea LM-37 potranno inoltre svolgere attività di insegnamento (fatte salve le procedure abilitative ministeriali) e la professione di Interpreti e traduttori di livello elevato.

Modalità di ammissione

Modalità di ammissione

L’accesso al Corso di Studio non è a numero programmato. Per essere ammessi a un corso di laurea magistrale occorre essere in possesso della laurea o del diploma universitario di durata triennale, ovvero di altro titolo di studio conseguito all’estero, riconosciuto idoneo. L’Ateneo stabilisce per ogni corso di laurea magistrale, criteri specifici di accesso che prevedono il possesso di determinati requisiti curriculari.

Per l’ammissione al CdS Magistrale LM37 in Lingue e Letterature Moderne e Traduzione Interculturale, gli studenti dovranno aver conseguito nella carriera pregressa:
– TRE ANNUALITÀ di L-LIN/12 o L-LIN/04 o L-LIN/07 o L-LIN/14 (I lingua);
– TRE ANNUALITÀ di L-LIN/12 o L-LIN/04 o L-LIN/07 o L-LIN/14 (II lingua);
– DUE ANNUALITÀ di L-LIN/10 o L-LIN/03 o L-LIN/13 o L-LIN/05 (I letteratura corrispondente alla I lingua);
– UN’ANNUALITÀ di L-LIN/10 o L-LIN/03 o L-LIN/13 o L-LIN/05 (II letteratura corrispondente alla II lingua).

Metodologia di studio

Metodologia di studio

Ogni insegnamento corrisponde ad un numero di CFU variabile in base al RAD – 6/9/12 CFU- ciascuno a sua volta corrispondente a 25 ore di lavoro delle quali: almeno 5+1 ore distribuite tra DE e DI, massimo 10 ore di lavoro su materiali di studio prodotti dal docente e sui testi adottati e 9 ore di studio personale.

Nel caso di alcuni insegnamenti, la didattica telematica è integrata da laboratori in presenza per un totale di 12 CFU nel corso del biennio.
I contenuti dei singoli insegnamenti e le relative attività sono decisi e bilanciati nell’autonomia dei singoli docenti e vengono condivisi all’interno del CdS per un reciproco allineamento, con le modalità sopra illustrate. Ogni docente decide quali attività privilegiare scegliendo:
DE: video e audio lezioni e webinar organizzati ciclicamente nel corso dell’anno accademico, presentazioni multimediali (slide con commenti audio e immagini); filmati con commento guidato;
DI: attività laboratoriali in aula virtuale, attività wiki sulla piattaforma di ateneo, forum, C-MAP TOOLS, e-tivity di varia natura (report, esercizio, studio di caso, mappe, problem solving, web quest, progetti, produzione di artefatti), test di valutazione (a domande aperte) e test di autovalutazione (in formato quiz) sempre corredati dal ricevimento di un feedback da parte del docente.
Ogni insegnamento dei corsi prevede numerose tipi di L.O. (learning object) fruibili online, predeterminati dai CFU dell’insegnamento (otto lezioni per ogni CFU, per un totale di almeno 16 ore/CFU di impegno online fra didattica erogativa e didattica interattiva), con lezioni costituite da un’attività di studio principale e da almeno tre sessioni di approfondimento.

Il sistema eCampus supporta L.O. costituiti da:

– Presentazioni multimediali (slide);
– Videolezioni;
– Filmati (formati più diffusi);
– Test di valutazione (aperti);
– Test di autovalutazione (chiusi);
– Testi/dispense standard (.pdf, .docx);
– Testi accessibili (PDF);
– Immagini e schemi (formati più diffusi);
– Podcast (formati più diffusi).

Tutti i contenuti prevedono un complesso processo di certificazione per step sequenziali ognuno dei quali contribuisce (nell’ambito di uno stato d’avanzamento globale) a completare il percorso di certificazione quali-quantitativo dei L. O. che costituiscono l’insegnamento.Per le verifiche e lo sviluppo degli apprendimenti, i docenti hanno a disposizione numerosi strumenti del VLE.
Monitor Tutoria Online: consente di visualizzare in tempo reale le principali attività che intercorrono tra discente e Tutor durante l’erogazione dell’insegnamento (numero e frequenza degli incontri, contenuti degli incontri, corrispondenza intercorsa, difficoltà riscontrate, revisioni della progettazione dell’erogazione del corso, ecc.).

Forum Tutoria Online-Docenti: consente di discutere e di condividere, all’interno delle rispettive comunità (Docenti e Tutor), problematiche inerenti ai L. O. di ogni insegnamento, oltre a consentire ai Tutores di collaborare direttamente con il Docente nell’ottimizzazione della fase di trasmissione e di verifica dell’apprendimento dei contenuti per ogni singolo discente.
Forum Studenti: consente di discutere e di condividere, all’interno dell’intera comunità degli studenti dell’Ateneo (di ogni CdS), qualsiasi problematica didattica e logistica.

Forum del Corso: coordinato dal Docente, consente di discutere e di condividere, all’interno dell’intera comunità degli studenti che frequentano (online) il corso, ogni problematica didattica, logistica e metodologica.
Webinar: periodicamente organizzati dal docente, rivolti alla classe degli studenti frequentanti e fruibili anche in modalità mobile, sviluppano i nuclei tematici dell’insegnamento, con possibilità, da parte degli allievi, di condividere file e conversazioni (chat), nonché di interagire in modalità live con il Docente, in analogia a quanto accade negli atenei tradizionali (frontali).
Esercitazioni di gruppo: è l’area del VLE dedicata alla partecipazione delle specifiche esercitazioni/integrazioni/ricerche, predisposte dai docenti, per completare il processo di apprendimento online mediante attività cooperative o collaborative tra gruppi di discenti. Le piattaforme utilizzate sono WikieCampus e C-Map Tools.

WikieCampus è un portale mediante il quale i docenti possono assegnare diverse e-tivities a gruppi di studenti, in quanto:
– Consente la scrittura cooperativa e/o collaborativa di contenuti multimediali online;
– La partecipazione ad ogni e-tivity, da parte dell’allievo, in questo ambiente, è tracciata e riportata nel RAS (Registro online delle Attività dello Studente);
– Arricchisce l’ePortfolio dell’allievo, dove il docente può rilasciare il relativo feedback sulla singola attività svolta.
Creato dall’IHMC, un istituto americano di ricerca universitaria nell’ambito delle scienze cognitive umane e artificiali, C-Map Tools è il software più avanzato oggi esistente per creare mappe concettuali anche molto complesse, in cooperazione e in collaborazione online, sincrona e asincrona. Una mappa concettuale è uno strumento per rappresentare le conoscenze e si sviluppa sulla base di una chiave interpretativa o di una precisa domanda focale (e-tivity).
È possibile esportare una mappa come immagine, pagina web o .pdf; inoltre, in una C-Map, è permesso inserire molteplici risorse quali documenti di testo in vari formati, video, immagini, altre C-Map, audio, presentazioni, pagine web e file eseguibili. In tal modo una mappa può diventare la struttura base per un ipertesto o un ipermedia.

Per cooperare e/o collaborare con altri studenti è possibile salvare la mappa sul server remoto “Uniecampus”. Attraverso i tool di collaborazione sincrona è consentito che un gruppo di allievi condivida contemporaneamente la stessa mappa e collabori alla costruzione della medesima, utilizzando anche una chat per dialogare e concordare il lavoro assegnato dal Docente.

EPortfolio: fondamentale componente del sistema eCampus, consente di certificare sia il processo valutativo in itinere che quello sommativo per i singoli insegnamenti. Quando l’insegnamento viene programmato, ad ogni studente si crea un’area specifica dove l’erogatore archivia in modo progressivo:
– Gli svolgimenti dei test somministrati online, che vengono inviati automaticamente all’ePortfolio appena il corsista dichiara conclusa questo tipo di attività;
– Gli svolgimenti delle esercitazioni infracorso presenti all’interno del singolo L. O., aprendo temporaneamente (e fino a quando non si dichiara conclusa l’attività) allo studente la possibilità di caricare il relativo file richiesto dal Docente.
I docenti hanno poi la possibilità di visualizzare, per ogni apprendente, tutte le prove svolte e di inserire singole valutazioni, un giudizio complessivo e alcune note personali; istantaneamente disponibili al discente nell’area di studio personale.

Sul sito di Ateneo, entro l’inizio di ogni anno accademico, all’interno della sezione Didattica e nelle Schede corso dei singoli insegnamenti, saranno disponibili l’elenco completo degli insegnamenti previsti dal piano dell’offerta formativa, l’articolazione didattica per CFU e la relativa distribuzione in termini di ore e tipologia attività formative previste (con le indicazioni per la Didattica Erogativa, Didattica Interattiva e Autoapprendimento), la metodologia di valutazione adottata, e la suddivisione in unità didattiche o moduli.

Modalità di svolgimento della prova finale

Modalità di svolgimento della prova finale

Per il conseguimento della laurea magistrale è prevista la redazione di una tesi elaborata dallo studente in modo originale, sotto la guida di un relatore. La tesi deve essere discussa pubblicamente nel corso della seduta presieduta da un’apposita Commissione. I Regolamenti definiscono i termini e le modalità per l’attribuzione della tesi, e i criteri di individuazione del relatore. La prova finale è diretta alla verifica del raggiungimento degli obiettivi formativi previsti dal corso di studi.

La Commissione di laurea valuta il candidato nel suo complesso, considerando sia lo svolgimento della prova finale che altri elementi, quali il curriculum degli studi compiuti, i tempi di completamento del percorso universitario, gli eventuali trasferimenti da altro corso di studio o Università, etc., e applicando regole specifiche autonomamente stabilite da ciascuna Facoltà.

La Commissione dispone anche di un documento, fornito dalla Segreteria Studenti, denominato “statino di laurea”, nel quale è riportata la media di partenza che risulta dalla trasformazione in centodecimi della media ponderata dei voti degli esami di profitto, invece, espressa in trentesimi. La media ponderata rapporta i voti ai crediti: escluse sempre le idoneità, si moltiplica ogni voto per i crediti dell’esame corrispondente, si sommano i prodotti e si divide tale somma per il totale dei crediti conseguiti attraverso esami con voto; il risultato si moltiplica per “110” e si divide quindi per “30”. La valutazione della Commissione è espressa in centodecimi. La prova si intende superata con una votazione minima di 66/110.

In caso di votazione massima (110/110), la Commissione può concedere la lode dietro decisione unanime. La pergamena di laurea viene predisposta e messa in distribuzione generalmente nell’arco di un anno. Al momento opportuno sarà data comunicazione al laureato mediante e-mail all’ultimo indirizzo di posta elettronica fornito. È comunque possibile, già pochi giorni dopo la prova finale, ottenere certificati di laurea accedendo alla “Sezione certificati” presente nella propria area riservata del sito eCampus.

MAGISTRALE SCIENZE DELL’ESERCIZIO FISICO PER IL BENESSERE E LA SALUTE

By | Biennali, Corsi di Laurea
  • Laurea: Magistrale Biennale
  • Classe: LM-67
  • Durata: 2 anni
  • CFU: 120

L’obiettivo formativo del Corso di Studio è quello di fornire ai laureati magistrali conoscenze, competenze e capacità specialistiche nel campo delle attività motorie preventive ed adattate, con particolare riguardo alla promozione della salute e al mantenimento del benessere psicofisico.

In particolare, il Corso propone l’acquisizione di competenze teoriche, metodologiche e tecnico pratiche nell’ambito della progettazione e l’attuazione dell’attività motoria per il mantenimento della migliore efficienza fisica lungo l’arco dell’intera vita in soggetti non patologici ed anche in popolazioni con patologie acute e croniche e disabilità. Inoltre, durante il percorso di Laurea Magistrale verranno acquisite conoscenze e competenze riguardo alle principali tecniche e metodologie per le valutazioni antropometriche e dei deficit motori e l’implementazione di interventi mirati al recupero funzionale e alla rieducazione motoria. È inoltre prevista l’acquisizione di strumenti psico-pedagogici finalizzati alla comprensione e promozione del benessere psicologico, delle spinte motivazionali e della qualità dell’interazione con soggetti singoli e gruppi.

Tali obiettivi vengono realizzati con l’attivazione di insegnamenti di area delle scienze dell’esercizio fisico, di area biomedica e di area psicopedagogica e sociologica. L’ordinamento è organizzato in due anni: oltre alla parte teorica erogata in via telematica (in forma di didattica erogativa ed interattiva), il corso prevede attività di laboratorio in presenza ed in aula virtuale, ed attività di tirocinio da svolgersi in idonee strutture che operano in ambito delle attività motorie preventive ed adattate e della rieducazione motoria.

Piano di studi 

SSD Sigla Ambito disciplinare Insegnamento TOT ON-LINE in

presenza

1° Anno di Corso
BIO/16 biomedico Valutazione antropometrica e della composizione corporea 6 4 2
 

MED/33

 

biomedico

 

Ergonomia

 

6

 

6

M-EDF/02 discipline motorie e sportive Fitness e wellness 9 6 3
M-PSI/05 psicologico pedagogico Psicologia sociale della salute e della qualità della vita 9 9
M-PED/03 Attività formative affini o integrative Pedagogia delle attività motorie adattate 6 6
art.10, comma 5, lettera d lingua inglese 3 3
A scelta Esame a scelta 6
art.10, comma 5, lettera d tirocini 12
2° Anno di Corso
BIO/10 biomedico Alimentazione per il benessere e l’attività fisica 6 6
M-PSI/06 Attività formative affini o integrative Teorie e tecniche nella gestione delle risorse umane (mutua

su LM51)

6 6
M-EDF/02 discipline motorie e sportive Metodi di valutazione delle attività motorie adattate 6 4 2
 

M-EDF/01

 

discipline motorie e sportive

 

Attività motoria preventiva, compensativa e rieducativa

 

9

 

6

 

3

SPS/08 sociologico Sociologia del benessere e degli stili di vita 6 6
A scelta Esame a scelta 6
art.10, comma 5, lettera d tirocini 10
Prova Finale 14
A s celta dello studente 12
M-PSI/01 Motivazione e benessere personale 6 6
BIO/14 Nutraceutici, integratori, functional foods 6 6
BIO/09 Fisiologia dei nutrienti 6 6
MED/34 Attività motoria per le malattie neurodegenerative 6 6

Obiettivi formativi

Obiettivi formativi

L’obiettivo formativo del Corso è quello di fare acquisire ai laureati magistrali conoscenze, competenze e capacità avanzate nel campo delle attività motorie dell’uomo, con particolare riguardo alle aree relative alla realizzazione del benessere psicofisico e della rieducazione motoria.

In particolare i laureati del corso potranno acquisire competenze teoriche, metodologiche e tecnico pratiche utili per:
La progettazione e l’attuazione dell’attività motoria per il mantenimento della migliore efficienza fisica e del benessere psicofisico con strumenti psicopedagogici e sociologici, lungo l’arco dell’intera vita, sia in soggetti normali che in popolazioni predisposte alla sedentarietà, o con scorretti stili di vita;
La progettazione e lo sviluppo di protocolli di attività motorie specifici in popolazioni particolari quali soggetti con disabilità motorie, o affetti da patologie acute e croniche che possono trarre beneficio dall’esercizio fisico;
La valutazione antropometrica e dei deficit motori e l’implementazione di interventi mirati al recupero funzionale post infortunio e alla rieducazione motoria in soggetti che praticano attività sportive o in un contesto clinico.

Tali obiettivi vengono realizzati con l’attivazione di un congruo numero di insegnamenti di area delle scienze motorie preventive ed adattate, di area biomedica e di area psicopedagogica e sociologica. L’ordinamento è organizzato in due anni: oltre alla parte teorica erogata in via telematica (in forma di didattica erogativa ed interattiva), il Corso prevede un elevato contenuto pratico strutturato in attività di tirocinio da svolgersi in idonee strutture che operano in ambito preventivo, post-riabilitativo e adattativo quali palestre, associazioni sportive, campi attrezzati, strutture sanitarie e residenze, aziende del settore convenzionate con l’Ateneo (in allegato i centri convenzionati).

La verifica dell’acquisizione di tali competenze avverrà attraverso prove di valutazione finali e in itinere, proposte in forma scritta e/o orale e attraverso la realizzazione di una tesi preferibilmente di tipo sperimentale su un tema attinente al curriculum degli studi. Gli insegnamenti si concludono con una prova di valutazione che deve comunque essere espressa mediante una votazione in trentesimi. Ciò potrà valere anche per le altre forme didattiche integrative per le quali potrà essere altresì prevista l’idoneità.

Sbocchi occupazioniali

Sbocchi occupazionali

Sulla base della sua preparazione e delle realtà già presenti ed operative sul territorio nazionale secondo quanto dedotto dal sondaggio di cui al Quadro A1, gli sbocchi professionali del laureato LM-67 possono essere:
centri fitness e wellness: in questo caso il laureato si occupa della progettazione, gestione e conduzione di programmi di attività motoria mirata al mantenimento o miglioramento dell’efficienza fisica in adulti ed anziani e ginnastica correttiva per le alterazioni del sistema muscolo-scheletrico;
centri di riabilitazione ortopedica, neurologiche, metaboliche e cardiovascolari: in equipe con medici dello sport, ortopedici, fisiatri e fisioterapisti, il laureato LM-67 si occupa degli aspetti di rieducazione motoria per il ritorno alle attività motorie o sportive;
società sportive e altre associazioni in cui si offre attività motoria per l’età evolutiva società sportive o altre realtà in cui si offre attività motoria per popolazioni speciali;
auto-imprenditorialità: il laureato LM-67 può altresì avviare una propria attività che offre attività motoria legata al fitness e wellness, alla rieducazione motoria e alla ginnastica posturale e correttiva per le alterazioni del sistema muscolo-scheletrico.

Modalità di ammissione

Modalità di ammissione

L’accesso al Corso di Studio non è a numero programmato. Per essere ammessi ad un corso di laurea magistrale occorre essere in possesso della laurea o del diploma universitario di durata triennale, ovvero di altro titolo di studio conseguito all’estero, riconosciuto idoneo.

I requisiti di accesso si considerano soddisfatti per i laureati provenienti dai Corsi di Studio appartenenti alla classe L-22 o equipollenti ex D.M. 509/99 ivi compresi i Diplomati ISEF. Nel caso in cui gli studenti non abbiano conseguito un titolo appartenente alla classe L-22 o equipollenti ex D.M. 509/99 ivi compresi i Diplomati ISEF, dovranno aver acquisito nella carriera pregressa:
– almeno 6 CFU nei settori BIO/13 o BIO/10
– almeno 6 CFU nei settori BIO/09 o BIO/16
– almeno 6 CFU nei settori MED/33 o MED/34
– almeno 12 CFU nel settore M-EDF/01
– almeno 6 CFU nel settore M-EDF/02
– almeno 6 CFU nei settori M-PSI/01 o M-PSI/02 o M-PSI/04 o M-PSI/05
– almeno 6 CFU nei settori M-PED/01 o M-PED/02
– almeno 3 CFU nel settore L-LIN/12.

Metodologia di studio

Metodologia di studio

Ogni insegnamento prevede numerose tipologie di L.O. (learningobject) fruibili online e offline, predeterminati dai CFU dell’insegnamento. Per ogni CFU sono previste 8 lezioni. Ogni lezione è costituita da 4 sessioni, ognuna delle quali presuppone una quantità di studio medio dello studente di mezz’ora. Vengono rispettati i vincoli minimi ministeriali di almeno 6 ore di didattica tra erogativa e interattiva, di cui almeno 1 ora di didattica erogativa e almeno 1 ora di didattica interattiva. La scelta della suddivisione tra didattica erogativa e interattiva è lasciata al docente, che così può utilizzare gli strumenti a disposizione nella maniera più adatta possibile a seconda dell’insegnamento.

Il VLE di eCampus (Virtual Learning Environment) supporta L.O. costituiti da:
– presentazioni multimediali (slides con commenti audio);
– videolezioni;
– filmati;
– test di valutazione (con domande aperte o chiuse);
– test di autovalutazione (in formato quiz);
– testi/dispense;
– attività interattive come forum, Wiki eCampus, C-MAP TOOLS. Tutti i contenuti prevedono un processo di certificazione per step sequenziali.
Sul sito di Ateneo, entro l’inizio di ogni anno accademico, all’interno della sezione Didattica e nelle Schede corso dei singoli insegnamenti, saranno disponibili l’elenco completo degli insegnamenti previsti dal piano dell’offerta formativa, l’articolazione didattica per CFU e la relativa distribuzione in termini di ore e tipologia attività formative previste (con le indicazioni per la Didattica Erogativa, Didattica Interattiva e Autoapprendimento), la metodologia di valutazione adottata, e la suddivisione in unità didattiche o moduli.

Modalità di svolgimento della prova finale

Modalità di svolgimento della prova finale

Dopo aver superato tutte le verifiche presenti nel curriculum, ivi compresi quelli relativi alla preparazione della prova finale, lo studente è ammesso a sostenere la prova finale, che consiste nella discussione pubblica di un elaborato scritto dinanzi alla Commissione di Laurea, su di un argomento a carattere teorico e/o sperimentale applicativo, redatto in modo creativo ed originale inerente agli argomenti presenti nel curriculum. I regolamenti d’Ateneo definiscono i termini e le modalità per l’attribuzione della tesi ed i criteri di individuazione del relatore. La tesi va preparata sotto la guida di un docente relatore e di un correlatore.

Di norma nella Commissione di Laurea è presente il docente relatore. Possono essere componenti della commissione di valutazione della prova finale uno o più correlatori, non necessariamente docenti dell’Università e-Campus, che abbiano comunque supervisionato il lavoro in itinere in qualità di esperto. Il conseguimento del titolo è l’esito di una valutazione complessiva del curriculum di studi e della tesi di laurea da parte di apposita commissione nominata dal Rettore.
Il giudizio finale è espresso in centodecimi e, qualora la votazione finale sia quella massima, la commissione può conferire in modo unanime la lode.

MAGISTRALE INGEGNERIA CIVILE

By | Biennali, Corsi di Laurea
  • Laurea: Magistrale
  • Classe: LM-23
  • Durata: 2 anni
  • CFU: 120

Il Corso di Studio Magistrale di Ingegneria Civile ha lo scopo di formare ingegneri civili qualificati, aventi un ampio spettro di conoscenze e con professionalità che rispondono alle richieste del mondo del lavoro sia in ambito nazionale che internazionale, ossia ingegneri ad elevato livello di specializzazione, in grado di ricoprire ruoli tecnici e tecnico-organizzativi nei diversi contesti lavorativi tipici dell’ingegneria civile, quali pubbliche amministrazioni, industrie, libera professione.

L’ordinamento prevede una importante formazione specialistica che integra ed approfondisce la preparazione acquisita dagli studenti nel corso di studio di primo livello in tutti gli ambiti tipici dell’ingegneria civile quali la progettazione, il controllo dell’esecuzione, la gestione e la valutazione della sicurezza di opere edili, di infrastrutture, di opere geotecniche ed idrauliche. Particolare attenzione è dedicata agli aspetti della conservazione del patrimonio storico, relativamente al restauro degli edifici, alla riabilitazione strutturale ed al miglioramento sismico.

Il percorso formativo include inoltre i criteri per la valutazione di eventuali vincoli di carattere ambientale ed economico. Il percorso formativo specialistico viene completato da un tirocinio da condurre in ambito industriale, presso enti pubblici o presso studi professionali e da un impegnativo lavoro di tesi, durante il quale l’allievo, sotto la guida di un docente, dovrà̀ realizzare un progetto oppure condurre uno studio su un argomento avanzato dell’ingegneria civile, svolgendo attività̀ di modellazione teorica o numerica o attività̀ sperimentali. La formazione specialistica ed interdisciplinare conseguita dall’allievo al termine del suo percorso di studi gli consentirà̀ di inserirsi in qualsiasi ambito professionale nel settore dell’Ingegneria Civile e di avere la preparazione necessaria per affrontare, eventualmente, i corsi di terzo livello del dottorato di ricerca.

Piano di studi 

LAUREA MAGISTRALE IN INGEGNERIA CIVILE – LM-23
SSD Sigla ambito Insegnamento CFU
1° Anno di

Corso

ICAR/01 C Ingegneria civile IDRAULICA MARITTIMA E COSTIERA 9
ICAR/02 C Ingegneria civile PROGETTAZIONI IDRAULICHE 6
ICAR/07 C Ingegneria civile PROGETTAZIONE DI OPERE GEOTECNICHE 9
ICAR/08 C Ingegneria civile TEORIE DELLE STRUTTURE 9
ICAR/09 C Ingegneria civile COMPLEMENTI DI PROGETTO DI STRUTTURE 9
ICAR/09 C Ingegneria civile RIABILITAZIONE STRUTTURALE 9
ICAR/10 C Ingegneria civile PROGETTAZIONE PER IL RECUPERO EDILE 9
2° Anno di

Corso

GEO/05 A Geologia applicata IDROGEOLOGIA APPLICATA 6
ING-IND/25 A Impianti chimici CHIMICA AMBIENTALE 6
ICAR/05 C Ingegneria civile TEORIA DEI SISTEMI DI TRASPORTO 6
ICAR/04 C Ingegneria civile PROGETTAZIONE DI STRADE 9
a scelta dello studente INSEGNAMENTO A SCELTA 9
art. 10, comma 5, lettera d TIROCINIO 6
D art. 10, comma 5, lettera c PROVA FINALE 18
a scelta dello

studente

ICAR/19 C Ingegneria civile PROGETTO PER IL RESTAURO DELL’ARCHITETTURA 9
ING-IND/22 A Scienza e tecnologia dei materiali MATERIALI STRUTTURALI E PER LE COSTRUZIONI 9
ICAR/08 C Ingegneria civile COMPLEMENTI DI SCIENZA DELLE COSTRUZIONI 9
ICAR/06 Ingegneria civile TELERILEVAMENTO DA DRONI 9
ING-IND/11 Fisica tecnica ambientale TECNOLOGIE DI CONTROLLO AMBIENTALE 9

Obiettivi formativi

Obiettivi formativi 

Il Corso di Laurea Magistrale in Ingegneria Civile si pone l’obiettivo di formare figure di elevato livello professionale che siano in grado di ideare, progettare e realizzare autonomamente strutture, infrastrutture e processi di ricerca e sviluppo di alta complessità.

Il corso intende integrare le conoscenze tipiche dei corsi di Ingegneria Civile di I livello fornendo agli studenti gli strumenti per formalizzare e risolvere i problemi tipici dell’ingegneria civile con un livello di approfondimento superiore a quello consentito dalle conoscenze tipiche dei corsi di I livello. Questo livello di approfondimento consentirà ai laureati di operare con elevata autonomia di giudizio e promuoverà in essi la consapevole assunzione delle responsabilità.

Il corso persegue pertanto i seguenti obiettivi specifici.
1. Fornire agli studenti un’ampia preparazione specialistica sulla sicurezza delle strutture e delle infrastrutture attraverso corsi orientati alla progettazione avanzata di: opere geotecniche; strutture di opere civili anche di notevole complessità e costruite in zona sismica, incluse le strutture di fondazione; interventi di miglioramento e adeguamento sismico, di consolidamento e rinforzo delle strutture delle costruzioni esistenti, anche con tecniche e materiali innovativi; sistemi ed infrastrutture di trasporto, opere idrauliche di difesa e per l’utilizzazione e lo sfruttamento delle risorse idriche.
2. Rendere gli studenti in grado di risolvere problemi che richiedono conoscenze interdisciplinari negli ambiti elencati al punto precedente, con particolare riferimento a tematiche di grande attualità, quali ad esempio la conservazione dei beni architettonici e monumentali, per la quale occorrono approfondite conoscenze di meccanica delle strutture, di teoria del restauro, di ingegneria sismica e di tecnologia dei materiali tradizionali ed innovativi.
3. Fornire agli studenti la conoscenza del complesso quadro normativo che regola le opere civili e soprattutto gli strumenti per comprendere i fenomeni fisici che determinano la necessità di soddisfare i requisiti imposti dalle norme, in modo da consentire in futuro la comprensione dell’evoluzione del quadro normativo stesso.
4. Rendere gli studenti in grado di utilizzare strumenti per il calcolo automatico e la progettazione assistita delle strutture e delle infrastrutture, fornendo nel contempo ad essi la conoscenza dei fenomeni fisici necessaria all’applicazione di metodi speditivi per il controllo e la formulazione di un giudizio critico sui risultati.

Per il raggiungimento di questi obiettivi specifici, il percorso formativo si articola come segue.
Nel corso del primo anno vengono erogati corsi appartenenti all’ambito disciplinare dell’ingegneria civile aventi lo scopo di fornire conoscenze approfondite sulla meccanica delle strutture, incluse la dinamica delle strutture e la plasticità, sulla progettazione delle strutture e sul dimensionamento degli elementi strutturali, inclusi gli aspetti normativi e quelli caratterizzanti le strutture soggette ad azione sismica, sull’interazione terreno-struttura, sugli aspetti tecnologici delle costruzioni, inclusi quelli che coinvolgono l’utilizzo di materiali innovativi e sulla progettazione di opere portuali e costiere.

Nel corso del secondo anno vengono erogati corsi appartenenti all’ambito disciplinare dell’ingegneria civile aventi lo scopo di fornire conoscenze approfondite sulla progettazione e la realizzazione di infrastrutture per i trasporti, considerate in relazione all’ambiente interessato e nel più generale contesto del sistema dei trasporti. Sono inoltre previste attività formative affini o integrative inerenti temi di grande attualità quali l’analisi del rischio connesso ai processi idrologici e l’analisi delle cause di inquinamento e le tecniche di disinquinamento dell’ambiente.

A completamento del percorso formativo descritto la preparazione degli allievi viene integrata mediante un tirocinio che può essere svolto presso studi di progettazione, imprese di costruzioni o enti pubblici ed un impegnativo lavoro di tesi, durante il quale l’allievo Ingegnere Magistrale, sotto la guida di un docente, deve realizzare un progetto oppure condurre uno studio svolgendo attività di modellazione analitica o numerica o attività di sperimentazione o di interpretazione di risultati sperimentali. Queste attività hanno l’obiettivo specifico di consolidare le competenze acquisite nel senso della rielaborazione personale delle nozioni apprese.

Sbocchi occupazioniali

Sbocchi occupazionali 

La formazione del corso permette l’esercizio della professione di ingegnere civile presso
– imprese di costruzione,
– imprese per la fornitura di servizi di ingegneria,
imprese di manutenzione,
– pubbliche amministrazioni,
– aziende di produzione o distribuzione di materiali e manufatti per l’edilizia.

Permette inoltre l’esercizio della libera professione, svolta individualmente o nell’ambito di studi o società di ingegneria, una volta conseguita l’abilitazione professionale. Permette infine la prosecuzione degli studi nell’ambito di corsi di Dottorato di Ricerca o Master Universitari di II livello.

Modalità di ammissione

Modalità di ammissione

L’accesso al Corso di Studio non è a numero programmato.
Per essere ammessi ad un corso di laurea magistrale occorre essere in possesso della laurea o del diploma universitario di durata triennale, ovvero di altro titolo di studio conseguito all’estero, riconosciuto idoneo.
L’Ateneo stabilisce per ogni corso di laurea magistrale, specifici criteri di accesso che prevedono il possesso di specifici requisiti curriculari.

Per il CdS Magistrale LM23 Ingegneria Civile si permette l’accesso diretto agli studenti che abbiano conseguito un precedente titolo di studio nelle classi di laurea 8 (509/99) e L7 (270/04).
Gli studenti che non abbiano conseguito un titolo appartenente alle classi di laurea sopra indicate dovranno aver superato nella carriera pregressa:
– almeno 18 CFU nei settori MAT/05 e/o MAT/03;
– almeno 9 CFU nel settore FIS/01;
almeno 60 CFU nei settori ICAR/01 e/o ICAR/02 e/o ICAR/06 e/o ICAR/07 e/o ICAR/08 e/o ICAR/09 e/o ICAR/10 e/o ICAR/17

Metodologia di studio

Metodologia di studio

Ogni insegnamento prevede numerose tipologie di L.O. (learningobject) fruibili online e offline, predeterminati dai CFU dell’insegnamento. Per ogni CFU sono previste 8 lezioni. Ogni lezione è costituita da 4 sessioni, ognuna delle quali presuppone una quantità di studio medio dello studente di mezz’ora. Vengono rispettati i vincoli minimi ministeriali di almeno 6 ore di didattica tra erogativa e interattiva, di cui almeno 1 ora di didattica erogativa e almeno 1 ora di didattica interattiva. La scelta della suddivisione tra didattica erogativa e interattiva è lasciata al docente, che così può utilizzare gli strumenti a disposizione nella maniera più adatta possibile a seconda dell’insegnamento.

Il VLE di eCampus (Virtual Learning Environment) supporta L.O. costituiti da:
– presentazioni multimediali (slides con commenti audio);
– videolezioni;
– filmati;
– test di valutazione (con domande aperte o chiuse);
– test di autovalutazione (in formato quiz);
– testi/dispense;
– attività interattive come forum, Wiki eCampus, C-MAP TOOLS. Tutti i contenuti prevedono un processo di certificazione per step sequenziali.

Sul sito di Ateneo, entro l’inizio di ogni anno accademico, all’interno della sezione Didattica e nelle Schede corso dei singoli insegnamenti, saranno disponibili l’elenco completo degli insegnamenti previsti dal piano dell’offerta formativa, l’articolazione didattica per CFU e la relativa distribuzione in termini di ore e tipologia attività formative previste (con le indicazioni per la Didattica Erogativa, Didattica Interattiva e Autoapprendimento), la metodologia di valutazione adottata, e la suddivisione in unità didattiche o moduli.

Modalità di svolgimento della prova finale

Modalità di svolgimento della prova finale

Il corso di Laurea Magistrale in Ingegneria Civile si conclude con la redazione di una tesi elaborata dallo studente in modo originale, sotto la guida di un relatore e di un correlatore. Alla prova finale sono attribuiti 15 CFU . Il lavoro di tesi prevede la redazione di un progetto o la conduzione di uno studio che può prevedere attività di modellazione analitica o numerica o attività di sperimentazione o di interpretazione di risultati sperimentali. La tesi viene presentata e discussa di fronte ad una commissione di Docenti Universitari.

Durante la discussione il laureando dovrà dimostrare padronanza dei temi trattati, capacità di operare in modo autonomo, attitudine alla sintesi e capacità di comunicazione. Per la valutazione del lavoro di tesi la commissione si avvale di una sintesi, redatta dal relatore, che illustra il lavoro svolto in termini di completezza, correttezza ed originalità, valutando anche l’autonomia del candidato nello svolgimento del suo lavoro. Il Regolamento del Corso di Studi e di Ateneo definiscono i tempi , i punteggi e la modalità per l’attribuzione della tesi e i criteri di individuazione del relatore.

MAGISTRALE SCIENZE DELL’ECONOMIA

By | Biennali, Corsi di Laurea
  • Laurea: Magistrale
  • Classe: LM-56
  • Durata: 2 anni
  • CFU: 120

Il Corso di Laurea in Scienze dell’Economia, classe LM-56, è articolato in due anni e prevede l’acquisizione di 120 crediti formativi universitari. Il Corso è caratterizzato da una forte interdisciplinarietà e si presenta come naturale completamento dell’offerta formativa della Facoltà di Economia dell’Ateneo, che prevede anche un corso di studi triennale (L-33).

Per accedere al Corso di Laurea occorre essere in possesso della laurea o del diploma universitario di durata triennale, ovvero di altro titolo di studio conseguito all’estero, riconosciuto idoneo. Inoltre, i criteri di accesso al Corso di Laurea prevedono il possesso di specifici requisiti curriculari.

Il Corso di Laurea è volto a formare figure professionali sulle seguenti aree di apprendimento: economica, aziendale, giuridica e matematico-statistica. È inoltre previsto l’approfondimento della lingua inglese e lo svolgimento di attività formative relative alla preparazione della tesi di laurea. Il primo anno del corso è caratterizzato da insegnamenti di ambito economico e aziendale, ed è volto a fornire conoscenze specifiche sui modelli economici applicati e sui principali strumenti di gestione aziendale. Il secondo anno comprende insegnamenti nell’ambito aziendale, giuridico e statistico che completano la formazione del laureato fornendo strumenti e conoscenze specialistiche nei diversi ambiti di studio.

Il Corso di laurea in Scienze dell’Economia, in armonia con le disposizioni dell’Ateneo, incoraggia lo scambio di docenti e studenti attraverso la cooperazione internazionale e gli accordi bilaterali stipulati dall’Ateneo con partner internazionali, nell’ambito di progetti di collaborazione internazionale ed Erasmus.

Le diverse aree di apprendimento contribuiscono a formare una figura professionale in grado di operare con padronanza di metodi e contenuti scientifici, di inserirsi in molteplici contesti lavorativi e di ricoprire funzioni economiche e aziendali anche di alto livello nei settori dell’economia e in diverse funzioni aziendali. In particolare, il laureato potrà svolgere attività di controllo e di gestione aziendale in imprese private e pubbliche, potrà fornire consulenza nell’ambito dei sistemi economici e aziendali, svolgere analisi di mercato e condurre attività connesse alla gestione fiscale e tributaria delle aziende. Il laureato potrà inoltre iscriversi all’Ordine dei Dottori Commercialisti ed Esperti Contabili, dopo aver superato l’esame di stato e conseguito l’abilitazione professionale. La preparazione fornita dal corso consentirà al laureato anche di perfezionare gli studi attraverso il conseguimento di un master di secondo livello o di un dottorato di ricerca. In particolare, l’offerta formativa dell’Ateneo prevede un corso di master MBA di secondo livello.

Piano di studi 

 

SSD Sigla

 

Ambito disciplinare

 

Esame

 

CFU

1° Anno di

Corso

 

SECS-P/01

 

B1

 

ECONOMICO

 

Economia del diritto

 

9

SECS-P/01 B1 ECONOMICO Economia dell’ambiente 9
SECS-P/12 B1 ECONOMICO Storia d’impresa 9
SECS-P/07 B2 AZIENDALE Programmazione e controllo 9
SECS-P/07 B2 AZIENDALE Strategia e governo d’azienda 12
SECS-P/02 B1 ECONOMICO Economia dello sviluppo 9
2° Anno di

Corso

SECS-P/08 B2 AZIENDALE Marketing avanzato 9
IUS/04 B4 GIURIDICO Diritto commerciale avanzato 6
IUS/12 C GIURIDICO Diritto tributario avanzato 6
 

SECS-S/03

 

B3

MATEMATICO-

STATISTICO

 

Statistica economica

 

6

 

SECS-P/11

 

C

 

AZIENDALE

Gestione del portafoglio, Fondi pensione e previdenza

complementare

 

9

A SCELTA 9
ulteriori attività formative art.10, comma 5, lettera d Lingua inglese 6
prova finale art.10, comma 5, lettera c Prova finale 12
a scelta dello studente A SCELTA DELLO STUDENTE 9
 

SECS-P/10

 

Selezione e gestione delle risorse umane

 

9

IUS/12 Diritto tributario internazionale 9
IUS/14 Diritto dell’Unione Europea (mutuato da LMG/01) 9
IUS/12 Diritto tributario internazionale e comparato 9
IUS/12 Diritto tributario dell’Unione Europea 9

Obiettivi formativi

Obiettivi formativi 

L’obiettivo formativo consiste nel preparare figure professionali in grado di acquisire una elevata padronanza nell’analisi e nei possibili interventi in sistemi economici complessi grazie a un insieme di competenze maturate in diverse aree: economico generale e applicato, economico aziendale, matematico-statistico e giuridico.

Costituiscono obiettivi formativi specifici qualificanti il corso di laurea magistrale, le seguenti conoscenze, competenze e abilità: A livello economico il corso prevede l’acquisizione di approfondite conoscenze di teoria economica che mettano in evidenza, anche in prospettiva storica, le dinamiche dello sviluppo, i rapporti tra economia e ambiente, la conoscenza di mercati sempre più globalizzati. L’insegnamento di dette conoscenze, competenze e abilità sono finalizzate alla formazione di analisti e specialisti dei sistemi economici, profilo professionale altamente richiesto sia dal settore pubblico che da quello privato.

L’area aziendale mira a perfezionare le conoscenze di base già acquisite nella laurea triennale e a formare specialisti della gestione e del controllo nelle imprese private. A tal fine lo studente analizzerà criticamente i principi e le metodologie di strategia e politica della governance delle aziende; acquisirà la comprensione del funzionamento di un moderno sistema di programmazione e controllo della gestione, visto nel suo contesto organizzativo e nell’ambito dei diversi strumenti di rilevazione, approfondirà tecniche di ricerche di mercato finalizzate all’identificazione del business aziendale e alla definizione delle strategie più avanzate di marketing.

Il profilo in uscita del laureato in scienze dell’economia viene ulteriormente arricchito mediante l’apprendimento di moduli tematici specialistici di diritto commerciale e di diritto tributario, al fine di consentire allo studente di poter consapevolmente intraprendere attività consulenziali e libero-professionali.
Con l’area matematico-statistica lo studente acquisirà competenze specifiche avanzate sui principali indicatori quantitativi disponibili per la caratterizzazione di un sistema economico in un quadro di riferimento nazionale e internazionale; approfondirà l’uso di strumenti e tecniche quantitative necessari per assumere decisioni complesse nell’ambito pubblico, privato e non profit in ogni settore della vita economica.

La struttura del percorso di studi è organizzata in un biennio. Il primo anno è marcatamente caratterizzato dalla presenza di discipline di area economica e aziendale, che favoriscono il rafforzamento delle conoscenze di base acquisite con la laurea triennale. Il secondo anno è invece caratterizzato da una spiccata interdisciplinarità (sono presenti insegnamenti relativi a tutte le aree di apprendimento).

Con riguardo alle possibili variazioni dei percorsi di studio, non sono previsti percorsi curriculari distinti. Sono presenti tuttavia numerosi insegnamenti a scelta che consentono allo studente, a seconda delle sue sensibilità individuali, di approfondire specifici settori disciplinari.

Sbocchi occupazioniali

Sbocchi occupazionali 

I laureati magistrali in Scienze Economiche potranno inserirsi nel mondo del lavoro come liberi consulenti relativamente alle problematiche dell’amministrazione, del controllo e del finanziamento delle imprese, oltre che come commercialisti (una volta conseguita l’abilitazione professionale) per le problematiche fiscali e di bilancio delle imprese.

I laureati magistrali in Scienze economiche potranno inserirsi come dipendenti di elevato livello nelle pubbliche amministrazioni e nelle imprese. In particolare, potranno assumere ruoli di più alto livello tecnico e di maggiore responsabilità rispetto ai laureati triennali.

Modalità di ammissione

Modalità di ammissione

L’accesso al Corso di Studio non è a numero programmato.
Per essere ammessi ad un corso di laurea magistrale occorre essere in possesso della laurea o del diploma universitario di durata triennale, ovvero di altro titolo di studio conseguito all’estero, riconosciuto idoneo.
L’Ateneo stabilisce, per ogni corso di laurea magistrale, criteri di accesso che prevedono il possesso di specifici requisiti curriculari: per il CdS Magistrale LM-56 Scienze dell’Economia, si permette l’accesso diretto agli studenti che abbiano conseguito un precedente titolo di studio nelle classi di laurea 28-17-39-19 (509/99) e L33-L18-L15-L16 (270/04).

Gli studenti che non abbiano conseguito un titolo appartenente alle classi di laurea sopra indicate dovranno aver superato nella carriera pregressa:
– almeno 12 CFU nei settori SECS-P/01 e/o SECS-P/02;
– almeno 9 CFU nei settori SECS-P/07 e/o SECS-P/08;
– almeno 6 CFU nei settori SECS-S/01 e/o SECS-S/06;
– almeno 6 CFU nei settori IUS/01 e/o IUS/04;
– almeno 9 CFU nei settori IUS/12 e/o SECS-P/03.

Metodologia di studio

Metodologia di studio

Ogni insegnamento prevede numerose tipologie di L.O. (learningobject) fruibili online e offline, predeterminati dai CFU dell’insegnamento. Per ogni CFU sono previste 8 lezioni. Ogni lezione è costituita da 4 sessioni, ognuna delle quali presuppone una quantità di studio medio dello studente di mezz’ora. Vengono rispettati i vincoli minimi ministeriali di almeno 6 ore di didattica tra erogativa e interattiva, di cui almeno 1 ora di didattica erogativa e almeno 1 ora di didattica interattiva. La scelta della suddivisione tra didattica erogativa e interattiva è lasciata al docente, che così può utilizzare gli strumenti a disposizione nella maniera più adatta possibile a seconda dell’insegnamento.

Il VLE di eCampus (Virtual Learning Environment) supporta L.O. costituiti da:
– presentazioni multimediali (slides con commenti audio);
– videolezioni;
– filmati;
– test di valutazione (con domande aperte o chiuse);
– test di autovalutazione (in formato quiz);
– testi/dispense;
– attività interattive come forum, Wiki eCampus, C-MAP TOOLS. Tutti i contenuti prevedono un processo di certificazione per step sequenziali.

Sul sito di Ateneo, entro l’inizio di ogni anno accademico, all’interno della sezione Didattica e nelle Schede corso dei singoli insegnamenti, saranno disponibili l’elenco completo degli insegnamenti previsti dal piano dell’offerta formativa, l’articolazione didattica per CFU e la relativa distribuzione in termini di ore e tipologia attività formative previste (con le indicazioni per la Didattica Erogativa, Didattica Interattiva e Autoapprendimento), la metodologia di valutazione adottata, e la suddivisione in unità didattiche o moduli.

Modalità di svolgimento della prova finale

Modalità di svolgimento della prova finale

Per il conseguimento della laurea magistrale è prevista la redazione di una tesi elaborata dallo studente in modo originale, creativo e documentato, seguendo le linee guida di Facoltà e sotto la guida di un docente relatore e la supervisione di un correlatore.
Per i Corsi di Studio magistrali la tesi deve essere discussa pubblicamente nel corso di una seduta presieduta da un’apposita Commissione nominata dal Rettore. Il voto di presentazione all’esame di laurea (che dipende dalla carriera del laureando e dai voti conseguiti nell’ambito del suo percorso curricolare), così come la votazione finale, sono espressi in centodecimi.

Il voto di laurea è calcolato sommando al voto di presentazione il punteggio che la Commissione attribuisce alla prova finale. La Commissione può attribuire alla prova finale da 0 a 8 punti; ai fini dell’assegnazione di tale punteggio, essa tiene conto della qualità dell’elaborato, della qualità dell’esposizione, del giudizio e della proposta di punteggio del relatore, della carriera dello studente.
Qualora la votazione finale sia 110/110, la Commissione all’unanimità può conferire la lode.
I Regolamenti di Ateneo e di CdS definiscono i termini e le modalità per l’attribuzione della tesi e i criteri di individuazione del relatore.

65
Awards Won
268
Completed Designs
37
GitHub Repo's
439
Cups of Coffee